EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Mesenzana | 14 Gennaio 2021

Mesenzana guarda ai giovani: in progettazione una ciclopedonale e un palazzetto dello sport

Previsti anche altri interventi in paese, come la messa in sicurezza del Gesone. Il sindaco Rossi: “Vogliamo cercare opportunità di crescita e riqualificazione”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Non occorre essere un paese con migliaia e migliaia di abitanti per rivolgere la propria attenzione ai giovani: anzi, forse è proprio in un piccolo centro, com’è Mesenzana, che diventa ancora più vitale per tutta la comunità spendere le proprie energie per dare ai bambini e ai ragazzi che vi risiedono luoghi sempre più sicuri e sostenibili dove potersi muovere e dedicare allo sport.

Ecco dunque che l’amministrazione guidata dal sindaco Alberto Rossi ha messo in cantiere due opere rivolte alla fascia di popolazione più giovane del paese, ma non solo: una nuova pista ciclopedonale e un palazzetto dello sport.

La pista è in fase di progettazione e – come spiega il primo cittadino al quotidiano locale La Prealpina – vedrà la realizzazione di un percorso misto per pedoni e ciclisti – delimitato e protetto – che condurrà dal confine con Brissago Valtravaglia alle scuole medie, consentendo così a chi le frequenta di raggiungerle comodamente e in sicurezza. A poterne fare buon uso, però, saranno anche tutti coloro che quotidianamente usufruiscono dei mezzi pubblici, con le rispettive fermate presenti su quel tratto di provinciale. E dove la strada si interrompe con le proprietà private presenti? La soluzione c’è già: un sottopasso che collegherà la ciclopedonale a quella già esistente, che conduce da Luino alla Valcuvia.

Il palazzetto dello sport – che ha già un nome: “Insubria Stadium” – sarà invece un’opera con il principale scopo di dare agli studenti dell’Istituto Comprensivo “Domenico Zuretti” una palestra degna di tal nome, in modo da avere finalmente i giusti e ampi spazi necessari alle attività di educazione fisica. Si tratterà, come ha spiegato l’ufficio tecnico del Comune di Mesenzana su Prealpina, di un edificio realizzato in cemento armato e legno lamellare, con una specifica attenzione al riscaldamento e all’illuminazione; il pavimento sarà in PVC morbido e avrà le rigature dei campi di pallacanestro, pallavolo, pallamano, tennis e calcetto. Un’opera da 620mila euro per la quale l’amministrazione intende partecipare a un bando dedicato per poter ottenere un finanziamento, mentre auspica per il futuro la possibilità di affittarlo anche a società sportive esterne, ad esempio di basket, in modo da ammortizzare tali spese.

Sempre in relazione ai plessi scolastici del paese, in queste settimane l’amministrazione è alla ricerca di un finanziamento da 100mila euro per una nuova riqualificazione delle scuole medie dal punto di vista energetico, che prevedrà l’installazione di nuovi infissi e di un impianto di aerazione: ulteriore segno di un’attenzione che Rossi e la sua giunta hanno sempre voluto dare alla vivibilità, alla sostenibilità e all’efficienza energetica degli edifici dedicati all’istruzione delle generazioni più giovani.

Oltre a questi interventi, ne sono poi previsti altri che riguarderanno tutto il paese, a partire dalla realizzazione di tre nuovi parcheggi: uno in centro paese, uno in prossimità del municipio e uno in zona Piano. In programma anche l’ampliamento del cimitero e la messa in sicurezza del torrente Gesone: per quest’ultimo, da Regione Lombardia, sono stati stanziati fondi per 300mila euro, cifra che Rossi ritiene sicuramente indispensabile quanto, probabilmente, insufficiente per coprire interamente i costi.

“Facciamo il nostro dovere come fanno gli altri colleghi sindaci, confrontati tutti con gli stessi problemi ma con altrettanta voglia di cercare opportunità di crescita e riqualificazione per i nostri paesi”, conclude, dalle colonne di Prealpina, il primo cittadino di Mesenzana.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127