EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Berna | 6 Gennaio 2021

Svizzera, continua il commercio dei prodotti bio con il Regno Unito

Tutelata l'intesa in ambito agricolo a seguito della Brexit. Lo scambio proseguirà con il riconoscimento reciproco di standard e certificazioni fino al 2022

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Le conseguenze della Brexit a livello internazionale e nei rapporti bilaterali sono state affrontate e prevenute dalla Confederazione elvetica con un massiccio piano di accordi volti a tutelare i preziosi rapporti con la Gran Bretagna.

Sette provvedimenti per salvaguardare la cospicua collaborazione in numerosi ambiti, tra cui anche quello agricolo, come documentato dalla “sezione commerciale” presente tra le misure, che raggruppa vari accordi fondamentali con l’Unione europea che riguardano i rapporti tra Svizzera e Regno Unito: accordo di libero scambio, sugli appalti pubblici, sul reciproco riconoscimento in materia di valutazione delle conformità, sulla lotta contro la frode e sul commercio agricolo.

Proprio in riferimento a quest’ultimo, siglato nel 1999, i due Paesi hanno scelto di proseguire l’intesa sul commercio dei prodotti biologici.

Il Regno Unito, nello specifico, continuerà a riconoscere l’equivalenza della legislazione svizzera. Allo stesso tempo, la Confederazione riconosce otto organismi di certificazione che possono riconoscere i prodotti britannici come biologici ai sensi della legislazione UE di riferimento.

L’accordo sull’equivalenza dei prodotti biologici resta in vigore fino al 31 dicembre 2022 e in seguito, come si apprende dall’Ufficio federale dell’agricoltura, dovrebbe essere convertito in una soluzione a lungo termine.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127