EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 2 Novembre 2020

Basket, il Banco fa saltare Varese: quarto ko di fila

La sfida di Sassari è un incubo per i biancorossi, sotto di 35 all'intervallo. Difesa in tilt, Douglas assente, Strautins e Scola ridimensionano l'urto: finisce 104-82

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Fosse solo per la frustrazione nel vedere una striscia negativa che si allunga, la capitolazione varesina andata in scena ieri sera a Sassari verrebbe confinata tra le cose mal riuscite contro avversari di un livello superiore.

E finirebbe lì, perché non è colpa di nessuno se il calendario ti costringe ad affrontare Sassari dopo la batosta con la Virtus Bologna. Quattro ko consecutivi su un totale di sei gare sono qualcosa di decisamente superabile, nel linguaggio dei numeri. E la stagione, Covid permettendo, sarà lunga.

C’è però di più dietro il 104-82 di ieri sera in terra sarda, ed è il segno bruciante di una sconfitta maturata sì sul parquet, contro la squadra che ha fin qui collezionato la media punti più alta dell’intera lega, ma partita dagli spogliatoi.

E’ l’approccio psicologico alla sfida sul campo “neutro “del PalaSerradimigni (lo sono tutte le arene in egual misura poiché private del pubblico) che ha fatto calare un’atmosfera lugubre sulla prestazione dei biancorossi di Massimo Bulleri, giunti alla palla a due già disorientati, lontani mentalmente da quella voglia di riscatto che è essenziale per scavalcare i limiti visti, rivisti, sottolineati, cerchiati e marcati più e più volte.

E i limiti alla fine hanno preso nuovamente il sopravvento con una forza inaudita, tipica solo dei giorni più bui, sportivamente parlando. Si direbbe una Caporetto, ma non basta a rendere l’idea. Bisogna entrare nelle cifre del match.

E le cifre del match parlano di una Dinamo che dopo un quarto fa 7/8 da tre, contro il 2/9 della Openjobmetis, una squadra fantasma che sta in partita per due minuti su quaranta grazie a due soli superstiti a tirare i remi mentre su entrambi i fronti di gioco è un continuo imbarcare acqua, fino al 13/16 dall’arco di Bendzius e compagni, per il +35 all’intervallo lungo. Partita finita.

Gli unici segnali di presenza in vita sono quelli di Strautins (che ne mette 26, importanti solo a fronte dei 15 punti su rimbalzi offensivi, passati in larga parte dalle sue mani) e di Scola (33). Impietose, ancora una volta, le cifre di Ruzzier (6) e Douglas (4): senza soluzioni l’attacco non si fa da solo e se la palla non entra, l’unica preoccupazione dell’avversario – già forte di suo – diventa quella di stabilire se continuare ad infierire o meno.

Il tempestivo intervento della dirigenza varesina sul mercato, dal quale è stata tratta la carta Jalen Jones (ala 27enne reduce da una mezza stagione in G League, con una trentina di presenze nella squadra affiliata ai Wizards), dovrebbe condurre alla definitiva uscita di scena di Denzel Andersson, rimasto troppo tempo ai margini del gioco di Bulleri per evidente incompatibilità. E quel tempo ora sembra essere scaduto.

Se basterà il nuovo innesto per dare competitività al reparto difensivo e slancio all’attacco lo dirà il responso della trasferta a Pesaro di domenica prossima. Ma c’è prima un’intera settimana da superare, e sarà la più tosta dall’inizio dell’avventura da allenatore di Bulleri. Recuperare la testa può rivelarsi più arduo che rientrare in gara quando si è sotto di trenta.

Banco di Sardegna Sassari: Spissu 13, Sanna, Bilan 18, Pusica 13, Devecchi 6, Re, Burnell 12, Bendzius 23, Gandini, Gentile ne, Tillman 19. Coach: Edoardo Casalone.

Openjobmetis Varese: Morse 4, Scola 33, De Nicolao 6, Jakovičs 3, Ruzzier, Andersson 6, Strautiņš 26, Ferrero, Douglas 4, Van Velsen ne. Coach: Massimo Bulleri.

Arbitri: Giovannetti – Paglialunga – Galasso.

Parziali: 36-18; 31-14; 17-26; 20-24. Progressivi: 36-18; 67-32; 84-58; 104-82.

Note – T3: 16/27 Sassari, 12/37 Varese; T2: 21/32 Sassari, 16/32 Varese; TL: 14/17 Sassari, 14/17 Varese. Rimbalzi: 36 Sassari (Tillman 7), 35 Varese (Strautiņš 9); Assist: 30 Sassari (Spissu 9), 20 Varese (De Nicolao e Strautiņš 5).

(Foto di copertina © Alberto Ossola)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127