EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Besano | 2 Ottobre 2020

Nasce “Piambello dal vivo”: il teatro unisce i giovani e il territorio

Una rassegna di spettacoli e un podcast di storie e leggende, frutto di un lavoro di squadra tra 12 comuni e Comunità Montana: "La cultura genera bellezza"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

È ufficialmente nato “Piambello dal vivo”, un’idea nata per creare un modello di network culturale in grado di unire tutti i comuni del territorio che hanno deciso di aderirvi. Presentato ieri, giovedì 1 ottobre, al Museo dei Fossili di Besano dal direttore artistico e responsabile della compagnia “Intrecci teatrali” Andrea Gosetti, il progetto prevede tre tipologie diverse di programmazione.

“Corte al Teatro” è una rassegna di dodici spettacoli tutti a ingresso libero – il primo dei quali, “Giungla”, verrà messo in scena a Cremenaga il prossimo 18 ottobre alle 16.30 – che vuole essere “una carezza che il territorio fa alla cultura, un segno che la cultura è un bene prezioso” per aiutare i piccoli paesi a tornare a essere “pulsanti e vivi”. L’intenzione è quella di portare gli spettacoli nei luoghi che raccontano il territorio del Piambello, proprio per esprimere il concetto che il teatro appartiene in maniera vitale al tessuto della società.

“Il Teatro dell’Incontro”, invece, sarà un’unica installazione itinerante che legherà con un unico filo conduttore tutte le piazze dei paesi, mentre la tecnologia verrà in supporto di questo particolare progetto con il podcast “Aspettando una storia” dedicato a tutte le fasce d’età, che verrà inserito sui siti istituzionali delle amministrazioni coinvolte e conterrà racconti e leggende del territorio.

“Piambello dal vivo” ha ottenuto anche il sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto, ma è prima di tutto il frutto di un lavoro di squadra sviluppato da dodici comuni insieme alla Comunità Montana del Piambello, dimostrando la capacità degli enti di fare rete, di saper collaborare e condividere un’idea, di voler valorizzare le singole peculiarità locali e, soprattutto, di manifestare l’amore per il territorio.

Sia il presidente della Comunità Montana, Paolo Sartorio, sia l’assessore Fabio Zagari hanno riconosciuto proprio l’importanza della sinergia venutasi a creare, anche grazie alla creazione di un tavolo comune degli assessorati alla cultura dei singoli paesi: “La cultura insegna bellezza, è inclusiva e deve lanciare un messaggio forte per raggiungere soprattutto i giovani“, ha dichiarato Zagari, puntando lo sguardo su quello che è uno dei punti focali di questo progetto, ovvero il coinvolgimento diretto dei ragazzi non solo come spettatori ma proprio come parte attiva degli spettacoli che andranno in scena.

E il Covid-19? Certo, è ancora presente ovunque e occorre conviverci, ma tutti gli aspetti legati alla sicurezza e al rispetto dei protocolli vigenti – ha dichiarato Gosetti – verranno curati con attenzione, “perché il pubblico si senta sereno”.

Il primo cittadino di Besano, Leslie Mulas, si è detto soddisfatto per aver ospitato la conferenza stampa di presentazione di “Piambello dal vivo” al Museo dei Fossili, un “luogo centrale del paese e di tutta la Comunità Montana, in quanto fulcro del sito UNESCO del Monte San Giorgio e del suo bene prezioso: i fossili” e ha anche lui riconosciuto quanto sia fondamentale il rapporto tra comuni ed enti sovracomunali anche per “creare cultura” e sviluppare progetti innovativi come questo.

Per consultare il calendario della rassegna “Corte al Teatro”, cliccare qui. Per maggiori informazioni è possibile contattare telefonicamente il numero 3313193531 o inviare una mail all’indirizzo intrecciteatrali@gmail.com.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127