Laveno Mombello | 18 Settembre 2020

Ciclopedonale a Laveno, “Civitas” risponde alla Lega: “Pochi soldi, tanta valorizzazione”

La replica al consigliere regionale Colombo della lista in corsa alle Amministrative: "Idea pro turismo e ambiente, basta la spesa per una nuova segnaletica"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Riceviamo e pubblichiamo la lettera con cui la lista “Civitas”, candidata alle elezioni amministrative di Laveno Mombello, a sostegno di Luca Santagostino, prende posizione rispetto a quanto dichiarato ieri dal consigliere regionale Marco Colombo in merito alla proposta di realizzare una pista ciclopedonale tra Laveno e Cerro.

Apprendiamo dalla stampa locale che un consigliere regionale che vive in un paese distante dal nostro e che con tutta probabilità non conosce i problemi e le esigenze del nostro territorio, afferma che la creazione della fascia di rispetto per pedoni e biciclette tra Laveno e Cerro proposta da “Civitas” per i periodi estivi non serve, perché c’è già il progetto della pista ciclabile tra Sesto Calende e Laveno e che, inoltre, avrebbe elevati costi di realizzazione.

Rispettando come consuetudine di “Civitas” le posizioni di tutti, non possiamo tuttavia esimerci dal fare osservare che la nostra proposta non si sovrappone a quella della pista ciclabile richiamata dal consigliere regionale, né per tempi di realizzazione – quanti anni ci vorranno per il completamento di un’opera così complessa – né per accessibilità da parte dei cittadini di Laveno Mombello né, infine, per il percorso che interessa i due interventi. La pista ciclabile tra Sesto Calende e Cerro è opera meritoria e ben venga la sua realizzazione, e Civitas sosterrà con gli atti che si dovessero rendere necessari l’attuazione di questo progetto.

L’opportunità che Civitas vuole cogliere con la creazione nei periodi estivi della fascia di rispetto lungo il tratto di strada che collega il Gaggetto a Cerro, è anzitutto quella di valorizzare turisticamente due perle del nostro Comune, vale a dire l’area del Gaggetto e la frazione di Cerro.

L’idea di Civitas è molto semplice, economica, ecologica e funzionale in quanto l’intervento da realizzare consiste esclusivamente nel posizionamento di segnaletica verticale ed orizzontale, non prevede il trasporto di persone con mezzi pubblici comunque costosi da gestire, consente a chi vuole percorrere il tratto di strada di fermarsi in una delle tante spiagge presenti sul litorale o raggiungere direttamente Cerro e garantisce la valorizzazione economica del centro storico di Cerro in quanto i pedoni saranno portati ad entrarvi per raggiungere il lungolago e la spiaggia.

Inoltre, il vantaggio per Cerro sarebbe anche quello di ridurre notevolmente la presenza di auto ed inquinamento rendendo il lungolago ancor più vivibile rispetto a quanto si possa fare oggi a causa dei molti parcheggi presenti.

La realizzazione di questo collegamento estivo sarebbe anche funzionale alla valorizzazione turistica di Mombello permettendo a cittadini e turisti di raggiungere i luoghi naturalistici di Mombello – Torbiera – e i caratteristici antichi borghi direttamente a piedi o in bicicletta percorrendo, da Cerro, via Buonarroti.

Tutti questi benefici al solo costo necessario per la realizzazione della segnaletica verticale e orizzontale.

La lista “Civitas” concluderà la campagna elettorale oggi con un aperitivo alle 18.30 presso la Tabaccheria Tre Ponti in via Martiri della Libertà (sotto i portici prima del Tigros).

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127