Laveno Mombello | 16 Settembre 2020

Ciclopedonale tra Laveno e Cerro? “Opera costosa e praticamente inutile”

Il consigliere regionale della Lega Marco Colombo commenta un'idea sorta nell'ambito della campagna elettorale. "Grazie a noi già finanziata la ciclovia del lago"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

“Apprendo con stupore della proposta che arriva da un candidato sindaco a Laveno Mombello, di realizzare un collegamento ciclopedonale nel periodo estivo tra Laveno e Cerro, attraverso la provinciale”.

A definire il progetto “praticamente inutile, costoso e non sicuro“, nonché un’idea “fuori luogo”, è il consigliere regionale della Lega Marco Colombo, promotore della realizzazione della ciclovia del lago Maggiore, maxi opera finanziata per circa 12 milioni di euro dalla Regione grazie ad un ordine del giorno proposto proprio da Colombo e approvato a fine luglio.

Per l’esponente del Carroccio, Laveno sarà al centro di una grande rivoluzione ciclabile, quella che verrà portata dall’opera che, una volta ultimata, andrà da Sesto Calende fino a Laveno stessa, mettendo in rete nove e comuni e soprattutto creando una connessione tra il Verbano, i laghi di Varese e Comabbio e il Parco del Ticino.

“A fronte di questo grande progetto ormai finanziato – commenta Colombo – un candidato sindaco si lancio in proposte assurde, che non pensano al bene della comunità ma solo a dargli un po’ di visibilità. Direi che noi come Lega non abbiamo niente da dimostrare, perché sono i fatti concreti che parlano per noi. E questo vale per tutto il centrodestra, che a Laveno sostiene in maniera unitaria e convinta il candidato sindaco Andrea Trezzi. I lavenesi sapranno scegliere bene, quindi sceglieranno Trezzi”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127