EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 13 Settembre 2020

Il Comune di Luino approva la bozza di convenzione con Comunità Montana per i primi soccorsi

L'ok dell'assemblea cittadina è arrivato nello scorso consiglio comunale, l'ultimo dell'amministrazione guidata da Andrea Pellicini. Ecco cosa prevede l'accordo

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Oltre alle questioni politiche, con le critiche dell’opposizione alla maggioranza, per le “mancanze” di questi dieci anni di mandato del sindaco Andrea Pellicini, il consiglio comunale ha approvato anche la bozza di convenzione con la Comunità Montana Valli del Verbano per la gestione in forma associata della pianificazione di protezione civile e di coordinamento dei primi soccorsi.

La convenzione, che riguarda il coordinamento del primo soccorso per gli anni dal 2020 al 2022, è scaduta il primo gennaio scorso. “Mettiamo in approvazione la bozza – ha commentato l’assessore al Bilancio Dario Sgarbi -, riproponendo lo stesso documento già in essere dal 2017. In questi mesi abbiamo parlato sia con la Comunità Montana che con la protezione civile di Luino per capire quali fossero le necessità occorrenti, proprio nell’interesse della comunità. In ogni caso, tengo a precisare che sottoscrivendo la convenzione, il responsabile del gruppo di Luino rimarrà sempre il sindaco”.

A chiedere spiegazioni in merito, dato il ritardo per rinnovare l’accordo, è stato il consigliere di minoranza Pietro Agostinelli: “Visto che ormai manca una settimana dal voto e non si tratta di una decisione da prendere urgentemente, non è meglio aspettare l’insediamento della nuova amministrazione?”.

Dalla maggioranza, però, hanno confermato che si tratta di un atto dovuto, di una bozza che non va a cambiare gli attuali equilibri. Per questa ragione ha visto l’approvazione del punto in essere con i voti della maggioranza, il voto contrario di Enrica Nogara, Giovanni Petrotta e Pietro Agostinelli e l’astensione del consigliere Franco Compagnoni.

Si tratta di una convenzione che avevano sottoscritto tutti e trentadue i paesi appartenenti all’ente di secondo livello il 3 ottobre 2017, mentre l’ente era guidato dall’ex presidente Giorgio Piccolo. L’obiettivo è quello di migliorare la qualità dei servizi, il contenimento della spesa per la gestione e il rafforzamento delle modalità di concertazione territoriale.

I volontari della protezione civile sono impegnati in tutta la zona competente, in ogni circostanza in cui è necessario intervenire per soccorrere la popolazione, come avvenuto a fine agosto, quando sono state decine e decine le donne e gli uomini impegnati nel portare aiuto e sostegno alle popolazioni di Curiglia con Monteviasco e di Maccagno con Pino e Veddasca, paesi colpiti duramente dal maltempo con frane e allagamenti, che hanno causato danni ingenti, quantificabili in alcuni milioni di euro, ad entrambe le comunità.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127