Luino | 7 Settembre 2020

“Sogno di Frontiera” si presenta a Luino: “Una squadra competente”. Critiche alla Lega

Svelata la squadra del candidato sindaco Franco Compagnoni: "Fare sistema con il territorio, Luino al centro". Pellicini: "La gente si è stufata degli improvvisatori"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Dopo la presentazione delle liste “Azione civica per Luino e frazioni”, con candidato sindaco Furio Artoni, e “Proposta per Luino”, guidata da Enrico Bianchi, ieri pomeriggio Palazzo Verbania ha ospitato anche quella di “Sogno di Frontiera”, che vede il dottor e cardiologo Franco Compagnoni candidato con l’appoggio del sindaco uscente e segretario provinciale di Fratelli d’Italia, Andrea Pellicini, e del vice coordinatore provinciale di Forza Italia, Giuseppe Taldone.

Un mix di esperienze amministrativo-politiche e di volti nuovi, tra i quali c’è la più giovane, la 26enne Valentina Giannini. Un’ora e mezza di incontro aperto alla popolazione, in cui i candidati consiglieri si sono presentati e hanno espresso le proprie priorità per il paese. Franco Compagnoni, con uno spaccato intimo e amichevole, è stato presentato dall’ex primario del reparto di Medicina dell’ospedale di Luino, Pietro Merlo, che ha tessuto le lodi di una delle colonne portanti della struttura sanitaria luinese.

“Saremo chiamati ad una grande sfida per il futuro di Luino – ha spiegato Compagnoni -, ma tengo a precisare che non è la quantità a fare la differenza, ma è la qualità. Sarò sindaco lavorando, ma sempre attento ai bisogni di tutti, programmando il futuro e cercando di risolvere i problemi, e lo farò grazie alla squadra che ho al mio fianco. Luino deve essere centrale per il territorio e per il sistema e dobbiamo fare rete per portare avanti battaglie importanti, in completa sinergia con gli altri paesi”.

Alle scorse amministrative, quando Franco era mio avversario – ha commentato Pellicini -, è sempre stato signorile. Si può essere competenti, lui lo è, si può essere leader, lui lo è, ma si può essere o meno signori. Franco lo è, da sempre, nei confronti di tutti. Questa è la sua caratteristica fondamentale. Dopo il tradimento politico che ho ricevuto, che mi ha fatto particolarmente arrabbiare, ho manifestato pubblicamente la mia volontà“.

Questa è una lista fatta da persone per bene e colte – ha continuato Pellicini. La cultura e la sensibilità non si inventano, sono insite nella formazione di ognuno di noi. Franco studia i problemi, si assume responsabilità e prende decisioni. Lui è una garanzia. Le critiche degli oppositori non ci interessano, dicono che lui sia bravo a fare il medico, ma non può essere un difetto. Altri evidentemente non lo sono”.

Il sindaco uscente, poi, ha voluto affrontare il tema della politica nazionale con un velato richiamo locale. “Fratelli d’Italia ha come leader nazionale Giorgia Meloni, può piacere no, ma studia e si prepara e ha portato il partito dal 4 al 17%, dall’altra parte Salvini è un bravo politico improvvisatore e le intenzioni di voto vedono la Lega in discesa. La gente vuole vedere persone che studiano, non che improvvisano. Sono convinto che faremo una bella figura”.

Il candidato sindaco Franco Compagnoni presenta "Sogno di Frontiera"

Il candidato sindaco Franco Compagnoni presenta la lista "Sogno di Frontiera" in vista delle elezioni comunali a Luino del prossimo 20-21 settembre

Gepostet von LuinoNotizie am Sonntag, 6. September 2020

Un programma elettorale di continuità rispetto alla scorsa amministrazione, con diverse novità, partendo dal sostegno ai trasporti e alla viabilità, soprattutto lavorando con i collegamenti verso Milano (Vergiatese), dalla riqualificazione delle vie del centro cittadino e storico, migliorando le frazioni, senza dimenticare il palazzetto dello sport, il turismo sportivo, con la sentieristica e la promozione multimediale, il Lido di Luino, l’area Ratti e la cantieristica nautica. Altri punti importanti sono la rete fognaria, l’illuminazione pubblica, la videosorveglianza e la sicurezza, le politiche della scuola, la cultura e le politiche giovanili.

La lista, invece, oltre che da Pellicini, Taldone e Giannini, è composta dall’attuale assessore ai Trasporti, Alessandra Miglio, dal consigliere comunale Alberto Baldioli, da ex amministratori come Alessandro Franzetti, Paolo Enrico e Carla Dho, per arrivare ai volti nuovi come Simona Bacco, Santo Bonarrigo, Massimiliano Decio (ex pallavolista di Serie A), l’architetto Michela Guelli, Marco Lecchi, l’imprenditore Giovanni Locatelli, l’insegnante Michela Puorto e il dottor Alfonso Urbani.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127