EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 1 Settembre 2020

Referendum svizzero, Pellicini: “Basta campagne odiose contro frontalieri”

Il comitato per il sì chiede di limitare la circolazione delle persone tra UE e Svizzera; Pellicini ai nostri politici per più difesa dei diritti dei frontalieri

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Domenica 27 settembre i cittadini svizzeri saranno chiamati ad un referendum popolare per esprimere il proprio parere su cinque punti chiave: legge sulla caccia, deduzioni fiscali per la cura dei figli, congedo di paternità, acquisto di nuovi aerei da combattimento e iniziativa per la limitazione.

Su quest’ultimo punto, riguardante l’iniziativa popolare “Per un’immigrazione moderata”, si è recentemente espresso il sindaco di Luino Andrea Pellicini ammonendo i rappresentanti della Lega ticinese e dell’Unione Democratica di Centro (UDC) che da sempre “conducono battaglie odiose contro i frontalieri e attacchi vergognosi agli italiani”.

I cittadini svizzeri andranno al volo per decidere su un’eventuale limitazione della circolazione delle persone tra paesi europei e Svizzera, al di fuori di accordi bilaterali: secondo il comitato dell’iniziativa “Sì a un’immigrazione moderata”, l’immigrazione degli stranieri, tema sempre attuale come quello dei frontalieri, porterebbe all’aumento del tasso di disoccupazione per i cittadini elvetici.

Per questa ragione il primo cittadino di Luino, Andrea Pellicini, si augura che “gli amici svizzeri non si facciano condizionare da risentimenti indotti e non votino contro la libera circolazione delle persone. Domenica 27 prevalga il sentimento di vicinanza che lega i nostri popoli e non chi vuole negare che i nostri lavoratori abbiamo fatto grande la Svizzera e le sue imprese”.

Le nostre terre di frontiera chiedono inoltre maggiore attenzione anche ai nostri governanti nazionali e regionali sia per la difesa dei diritti dei frontalieri, sia per l’adozione di provvedimenti che favoriscano la defiscalizzazione del lavoro nelle aree di confine, così da aiutare le imprese del nostro territorio”, ha inoltre sottolineato Pellicini facendo un appello nazionale affinché le nostre istituzioni intervengano.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127