EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Alto Varesotto | 20 Agosto 2020

Alptransit, il Ticino vede l’inaugurazione. Per l’alto Varesotto arrivano nuovi fondi

Il punto della situazione, a meno di 4 mesi dall'apertura della galleria di base del Ceneri. Da Regione altri 10 milioni per la viabilità, via ai cantieri entro l'anno

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Mancano tre settimane sulla tabella di marcia svizzera, rimodulata al seguito del blocco dei cantieri a causa della pandemia, all’inizio delle prove lungo la galleria di base del Ceneri, riferimento centrale all’interno del progetto con cui verrà lanciata Alptransit, la linea ad alta velocità che rivoluzionerà il trasporto merci su rotaia nel nord Europa, e che influenzerà – come è noto – anche il sistema viabilistico in tanti paesi tra il Ticino e l’alto Varesotto.

I cantieri oltre confine, come in Italia, hanno subìto dei rallentamenti dovuti al coronavirus e quantificati in un ritardo di circa quattro/cinque mesi, ma a seguito delle sperimentazioni che saranno curate dalle Ferrovie Federali Svizzere, il cantone si avvierà verso la fase di attivazione del servizio, prevista per la metà di dicembre.

Questo il quadro che emerge dagli ultimi aggiornamenti forniti dal quotidiano La Prealpina, che contestualmente fa il punto della situazione per quanto concerne il versante italiano, quello del territorio dell’alto Varesotto e dei tre comuni attraversati dalla linea Luino – Gallarate, dove sono attese grandi opere, in partenza tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021: Luino (chiusura dei passaggi a livello di via San Pietro e via Voldomino, con realizzazione del sottopasso di via Cairoli); Laveno (eliminazione del passaggio a livello di via Varese, realizzazione sottopasso per ingresso in città da via Ceretti, abbattimento del cavalcavia Boesio); Maccagno (eliminazione passaggio a livello di Pino e realizzazione di una nuova strada che non interferirà con la ferrovia, sicura e più ampia rispetto a quella attuale).

In totale i passaggi a livello che verranno meno, in funzione di Alptransit, sono quindici in tutta la provincia. Le opere di compensazione e le modifiche alla viabilità verranno eseguite anche grazie a nuovi fondi regionali per 10 milioni di euro, che si aggiungono ad altri dieci precedentemente stanziati – insieme ai 20 milioni di RFI – e ai 400 milioni per opere urgenti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127