Luino | 9 Agosto 2020

Elezioni a Luino, Cataldo: “Deluso dal sindaco. Avrei potuto chiedere risposte, ma parlano i fatti”

Il capo delegazione Lega ribatte duramente agli esponenti di FdI e FI: "Non nominateci nei vostri litigi, lasciateci lavorare al nostro progetto per futuro della Città"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Sembra non volersi placare lo scambio di bordate tra gli esponenti luinesi delle forze politiche di centrodestra in vista delle elezioni amministrative di settembre: dopo il commento di Andrea Pellicini in risposta alle parole di Pintori relative alla frattura della coalizione verificatasi a Somma Lombardo – che il referente di Lombardia Ideale ha definito una ripicca per quanto accaduto a Luino – non ha, difatti, tardato ad arrivare la contro-risposta di Davide Cataldo, capo delegazione locale della Lega.

Ecco la nota con le parole dell’attuale presidente del consiglio comunale di Luino, che riportiamo in versione integrale.

“Più volte in queste settimane mi sono dovuto trattenere, avrei voluto scrivere della delusione che si prova dopo dieci anni di appoggio assoluto ad un Sindaco che proprio alla fine del percorso disattende ogni rapporto umano, prima ancora che politico, rifiutando senza spiegazione alcuna di candidare il proprio vice, che avrebbe ben potuto continuare un progetto condiviso.

Avrei voluto rispondere a chi continua spudoratamente a voler far credere ai cittadini che la Lega ha tradito un accordo sottoscritto; avrei voluto rispondere anche all’amico Mario (Contini, ndr), segretario cittadino di Fratelli d’Italia, che sottoscrive comunicati stampa accusando la Lega di tradimento senza però essere mai stato presente ad alcun tavolo del centrodestra, quindi senza poter sapere se quel che sottoscrive corrisponde veramente ai fatti avvenuti; avrei voluto più volte domandare pubblicamente al Sindaco perché ha scelto di non ricambiare la fiducia di questi dieci anni al proprio vicesindaco, preferendo a lui due persone che lo hanno abbandonato nel 2015 e ormai gli fanno opposizione da ben cinque anni; avrei anche voluto domandare come mai se l’accordo sottoscritto sulla candidata Cesarin è fallito davvero per colpa della Lega, una volta via noi dal tavolo non è comunque stata candidata. I fatti valgono più di mille parole.

Ognuna di queste volte però mi sono fermato a riflettere e ho capito che in realtà non mi interessa avere una risposta pubblica a tutte queste domande, perché anche una volta ottenuta i fatti non cambierebbero.

Noi andiamo avanti così a testa alta, siamo al lavoro per costruire un nuovo grandioso progetto per Luino e i luinesi, continuiamo comunque ad appoggiare lealmente l’attuale giunta e lo faremo fino in fondo e fino all’ultima seduta di consiglio nonostante questa delusione, perché cinque anni fa ci siamo assunti questo impegno prima coi cittadini e solo dopo col candidato Sindaco.

Ai luinesi non interessano questi ripetuti attacchi che ci vengono rivolti e sinceramente non interessano nemmeno a noi. I luinesi sono persone intelligenti e sanno comprendere l’evidenza dei fatti.

Oggi ho deciso finalmente di scrivere perché una cosa sì che vorrei chiederla pubblicamente agli amici di Fratelli d’Italia e di Forza Italia: gentilmente, non continuate a nominarci nei vostri litigi e nelle vostre fantasiose ricostruzioni di quel che è stato, non cercate di utilizzarci per giustificare vostri comportamenti simili in altri comuni della provincia, lasciateci rispettosamente lavorare in pace al nostro progetto per il futuro della Città.

In bocca al lupo da parte mia a tutti candidati di tutte le liste, ‪il 22 settembre Luino avrà sicuramente il Sindaco migliore perché lo avranno scelto a buon ragione tutti i luinesi.”

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127