Porto Ceresio | 26 Luglio 2020

Porto Ceresio ha un nuovo vicesindaco: Mario Serafini subentra a Prestifilippo

La nomina pochi giorni prima di un consiglio comunale che svelerà gli attuali sviluppi della giunta Santi. Dalla prima cittadina appello alla responsabilità

Tempo medio di lettura: 2 minuti

C’è un nuovo vicesindaco per Porto Ceresio, dopo la triplice defezione nella giunta guidata da Jenny Santi che ha visto Marco Prestifilippo lasciare la carica alla fine del mese di giugno: a sostituirlo sarà il già assessore Mario Serafini che alle deleghe all’Ecologia e ai Sistemi informatici aggiungerà ora quella alla Manutenzione.

“È una persona di grande capacità e di cui ho grande stima”, afferma la prima cittadina che, sulle colonne del quotidiano La Prealpina aggiunge: “Potrà affiancarmi in tutti i progetti legati all’ecologia e al risanamento del lago, che sono due punti nodali della nostra amministrazione, insieme a quelli della manutenzione dei torrenti e alla prevenzione del rischio idrogeologico”.

L’esordio di Serafini in qualità di vicesindaco avverrà perciò martedì 28 luglio, durante il consiglio comunale convocato in un tardo pomeriggio che si preannuncia già piuttosto rovente, a partire dal primo punto all’ordine del giorno, ovvero le comunicazioni da parte del sindaco.

La situazione venutasi a creare con gli abbandoni nella maggioranza di Franco Pozzi, Marco Prestifilippo e Monia Casale, infatti, ha creato molta incertezza nell’amministrazione portoceresina, in particolare per quanto riguarda la questione numerica legata ai voti da esprimere sulle varie deliberazioni.

“Sono ben consapevole di tutta la situazione”, afferma Santi su Prealpina. “Sono disposta a chiedere il voto di responsabilità. Ci sono progetti che sarebbe gravissimo interrompere e non portare a conclusione”.

Il riferimento è al completamento della pulizia del rio Vallone e del torrente Bertolla, per il quale dovrebbero venire messi a bilancio circa 15mila euro. Tra gli altri punti presenti nell‘ordine del giorno del consiglio comunale di martedì prossimo vi sono però anche IMU, TARI, la nomina del revisore dei conti per il triennio 2020-2023, il programma delle opere pubbliche, la convenzione con la Comunità Montana del Piambello per la gestione in forma associata della Centrale Unica di Committenza e la ratifica del protocollo di intesa con RFI per la riqualificazione dei fabbricati e delle aree esterne della stazione ferroviaria di Porto Ceresio.

Da parte dei “fuoriusciti”, la cui idea era quella di creare un gruppo consiliare autonomo, rimane ferma la disponibilità – espressa dalla consigliera Casale – a lavorare con buonsenso per il bene della comunità.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127