Luino | 18 Luglio 2020

Rifiuti abbandonati a Voldomino, indignazione oltre il limite: “Questo scempio è senza fine”

Rabbia tra i residenti per l'ennesimo caso di inciviltà e degrado in via Baggiolina. "Accompagniamo i feretri dei nostri defunti passando tra sporcizia e putridume"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si alza con un nuovo grido di denuncia la voce dei residenti di Voldomino, perennemente afflitti dal disagio dei rifiuti abbandonati in via Baggiolina, la “discarica di tutti” dove puntualmente il decoro viene meno a causa degli incivili ormai consapevoli di poter sfruttare l’area situata nei pressi del cimitero della frazione luinese per disfarsi, indisturbati, dell’immondizia racchiusa in sacchi e di qualsiasi altro oggetto diventato inutile e inutilizzabile.

Siamo cittadini di serie B – ci scrivono alcuni residenti allegando nuove foto dello spazio martoriato dai rifiuti, dopo le ultime segnalazioni dello scorso marzo e quelle ancora precedenti, ma sempre in periodo di pieno lockdown, di metà marzo -. Siamo lontani dal lungolago e dunque siamo costretti ad accompagnare i feretri dei nostri morti passando attraverso sporcizia e putridume, vetri rotti e sacchi abbandonati e maleodoranti, escrementi di cani che gli sciagurati padroni ignorano di dover raccogliere”.

Negli scatti, allegati in galleria, il solito triste report dalla via che si trova accanto allo “stradone” principale di Voldomino, situata a ridosso dei campi e, come detto, del cimitero e del suo parcheggio esterno: una cassa di legno piena di scarti da smaltire e di quanto prodotto dalla manutenzione del verde; mascherine sparse al suolo e sacchetti dell’immondizia gettati senza ritegno insieme a numerosi sacchi neri nella solita area in cui vige il divieto di scarico.

Qui i turisti non vengono – proseguono i residenti nella loro ennesima missiva – e dunque i voldominesi devono adattarsi a convivere con questo squallore. Pensiamo alla coda fatta regolarmente, sotto il sole, per accedere alla piattaforma ecologica, mentre qui si arriva sempre e comunque a scaricare senza pudore e senza vergogna. Basterebbe rimuovere quell’indecente discarica pubblica, e sottolineiamo ‘pubblica’ perché tutti la utilizzano, anche chi di rientro dal mercato deve disfarsi delle cassette della frutta, accumulate a montagne. Continueremo ad accompagnare i nostri feretri attraverso la sporcizia, finché qualche anima buona non farà togliere questo scempio“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127