Alto Varesotto | 30 Giugno 2020

“Strade pulite”, i volontari tornano in azione nell’Alto Varesotto

Ripulite strade e aree boschive nei territori intorno a Cuvio, Cavona e Rancio Valcuvia. Tra i rifiuti raccolti trovate anche diverse mascherine

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

“Strade pulite” riparte anche nell’Alto Varesotto. L’attività di Ermanno Masseroni, che in realtà non si è fermata del tutto neanche durante il periodo di emergenza coronavirus, ha ripreso a pieno regime a partire dai primi di giugno.

Il forte impegno per ripulire strade e aree verdi o boschive dimostrato nella provincia di Varese ha portato, nel tempo, alla nascita di altri gruppi di volontari nella zona dell’Alto Milanese.

Persino nel torinese, a Collegno, si è da poco attivato un volontario che ha stretto anche un patto di collaborazione con il Comune piemontese per la tutela dello spazio verde con assicurazione, attrezzatura e cartellino di riconoscimento.

In questi giorni il gruppo locale di “Strade pulite” si è dedicato alla zona di Cuvio, Cavona e Rancio Valcuvia.

Durante le tre uscite effettuate, grazie all’aiuto di Gabriele Maggi, sono stati raccolti venti sacchi, di cui cinque di vetro e lattine, una decina di mascherine – i “nuovi rifiuti” del periodo Covid-19 – e parti di carrozzerie di automobili.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127