Luino | 23 Giugno 2020

Estate a Luino, ordinanza contro le bevande in vetro e in lattina. Multe fino a 500 euro

Il provvedimento del Comune, come lo scorso anno, sarà in vigore dal 26 giugno al 2 agosto, nelle ore serali e notturne di venerdì e sabato. Ecco i dettagli

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Riparte l’estate anche sul lago e, sebbene la situazione attuale non consenta, come negli anni scorsi, di assistere a eventi e manifestazioni di vario genere, non mancano certamente le occasioni, soprattutto per i più giovani, di ritrovarsi per trascorrere le serate nei locali o sulla passeggiata del lungolago.

L’intenzione di garantire il più possibile il decoro urbano, insieme ai riscontri effettuati dalle Forze di Polizia locali, ha spinto il Comune di Luino a emanare nuovamente, al pari della scorsa estate, l’ordinanza – già più volte oggetto di discussione tra amministrazione e commercianti – che vieta il consumo e la somministrazione di bevande in bicchieri e bottiglie in vetro o latta nelle ore serali e notturne del finesettimana.

È ormai appurato come, in particolare durante la bella stagione, il consumo di bevande e l’abuso di alcolici creino situazioni di euforia collettiva che rischiano spesso di sfociare in episodi di danneggiamenti a persone o cose. Ciò, peraltro, si rivela problematico anche a livello di degrado e pulizia, dal momento che i resti di bottiglie e bicchieri vengono abbandonati, talvolta anche rotti, al di fuori degli appositi contenitori per la raccolta dei rifiuti, rappresentando un pericolo per i pedoni.

Il provvedimento del Comune lacustre sarà quindi in vigore nel periodo compreso tra il 26 giugno e il 2 agosto prossimi e sarà valido su tutto il territorio comunale, nei giorni di venerdì e sabato, dalle ore 20.00 di ciascun giorno fino alle ore 7.00 del giorno successivo.

È quindi previsto il divieto di vendita per asporto di bevande di ogni genere, anche alcoliche e superalcoliche, in bottiglie, bicchieri di vetro e contenitori di latta da parte di tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande quali bar, ristoranti o altre tipologie di esercizio, comprese le attività di commercio su aree pubbliche.

Tali esercizi potranno in ogni caso “somministrare bevande in contenitori di vetro e/o latta ai propri clienti, durante la consumazione dei pasti e delle bevande serviti ai tavoli, al banco e nelle aree in concessione, pur permanendo il divieto assoluto di vendita per asporto” nei modi e nei termini temporali stabiliti dall’ordinanza.

Non si tratta di provvedimenti rivolti esclusivamente ai commercianti, ma alcuni di essi riguardano anche i consumatori, ai quali viene espressamente vietato di “portare con sé, consumare e/o abbandonare in luogo pubblico contenitori di qualsiasi genere: bottiglie di vetro, lattine o comunque contenitori realizzati con il medesimo materiale” così come di introdurre, in aree interessate da eventuali manifestazioni, bevande soggette a tali divieti “sia per uso personale che con l’intento di distribuirle ai presenti, anche se a titolo gratuito”.

Le trasgressioni all’ordinanza saranno sanzionate con una multa che può andare da un minimo di € 100,00 ad un massimo di € 500,00. In caso di reiterazione la sanzione corrispondente verrà raddoppiata.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127