Luino | 21 Aprile 2020

Rilascio dei certificati di esistenza in vita, a fini pensionistici: come fare ora a Luino?

Gli uffici del Comune di Luino si sono attivati per rispondere ai quesiti sul tema degli ex frontalieri. Ecco la procedura da seguire, spiegata dall'assessore Miglio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Come fare per il rilascio dei certificati di esistenza in vita, fondamentali ai fini pensionistici per gli ex frontalieri? Quali sono le procedure da seguire per produrre e consegnare la documentazione in questo periodo di emergenza sanitaria?

Diversi cittadini luinesi sono alle prese con i quesiti riportati, che riguardano un documento della massima importanza da compilare per tempo ogni anno e da recapitare alle casse pensionistiche, proprio in questo periodo, segnato dalle restrizioni in vigore che condizionano inevitabilmente anche la burocrazia.

Gli uffici di Anagrafe e Stato civile della città lacustre, per fare fronte alle difficoltà del momento e al timore dei cittadini di non rispettare le tempistiche, si sono attivati per rendere più facile e sicuro il procedimento.

“Presso il nostro comune – fa sapere l’assessore Alessandra Miglio – è possibile accedere agli uffici previo appuntamento, ma è anche possibile, per l’interessato o per chi è titolato a farne le veci, trasmettere via mail ai Servizi Demografici l’apposito modulo debitamente compilato, datato e firmato. Tale modulo – sottolinea ancora l’assessore – viene verificato e confermato dall’Ufficiale di stato civile, quanto a stato civile e residenza, che a sua volta provvede a trasmetterlo con strumenti informatici alla competente cassa pensionistica”.

L’esito positivo dell’inoltro alla cassa di riferimento, viene infine trasmesso a mezzo mail all’interessato.

“Si precisa al riguardo – conclude Miglio – che la Cassa pensionistica svizzera, su espressa richiesta formulata dai nostri Servizi Demografici in merito alla correttezza dell’iter procedurale seguito, ha comunicato testualmente quanto segue: ‘A causa del periodo di crisi sanitaria, il certificato in vita e stato civile può essere inviato tramite fax (+41 058 461 97 05) oppure via mail (avs-406@zas.admin.ch). Se la persona assicurata non è in grado di recarsi presso un’autorità, può inviarci per mail o posta un attestato firmato con cui comunica di essere ancora in vita, con copia di un documento di identità. L’originale del certificato dovrà essere inviato appena possibile'”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127