Cunardo | 8 Aprile 2020

Discarica “presa d’assalto” a Cunardo, l’appello dei sindaci Mandelli e Filippini

Nonostante l'obbligo di limitare le uscite, lunghe code sulla Strada provinciale 30 nel weekend, soprattutto per smaltire l'erba. Più controlli in vista della Pasqua

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Alla recente riapertura dei centri di raccolta rifiuti, quelli che fanno capo alla Comunità montana Valli del Verbano, la prima raccomandazione, ribadita dalle amministrazioni locali e dallo stesso ente, è stata quella di recarsi sul posto a scaricare materiale solo in caso di inderogabile necessità.

Al momento non si sono fortunatamente registrati disagi per quanto concerne le piattaforme di Luino, Maccagno, Dumenza, Laveno e Porto Valtravaglia, ma lo stesso discorso non può purtroppo essere esteso all’altra Comunità montana del territorio, quella del Piambello, toccata dal primo caso di assembramenti nello scorso weekend, e che anche in virtù delle giornate soleggiate e delle temperature gradevoli, ha evidentemente spinto diverse persone ad intraprendere attività, di giardinaggio o comunque di manutenzione fuori dalle mura di casa, sconsigliate dalle misure anti Coronavirus in vigore a livello nazionale.

L’episodio si è verificato sabato presso l’impianto di Cunardo, utilizzato anche dagli abitanti di Cugliate Fabiasco, dove gli agenti della Polizia locale sono dovuti intervenire per visionare le autocertificazioni dei numerosi presenti e per regolare l’entrata e l’uscita dei veicoli, colmi di sacchi d’erba da eliminare.

E così, in un avviso congiunto, la sindaco di Cunardo Pinuccia Mandelli e quello di Cugliate Fabiasco, Angelo Filippini, constatate le situazioni di pericolo con lunghe code sulla SP30 e che diversi cittadini utilizzano la piattaforma ecologica più volte nello stesso giorno, in linea alle norme restrittive, hanno avvertito la popolazione che, in caso persistessero le stesse problematiche, sarà valutata l’ipotesi di contingentamento e/o chiusura del centro di raccolto nella giornata di sabato.

L’invito, quindi, è quello di accedere al centro di raccolta solo per motivi di effettiva e comprovata esigenza, evitando di concentrare gli accessi nella giornata di sabato, ed utilizzando preferibilmente i pomeriggio dal lunedì al venerdì.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127