EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Milano | 23 Marzo 2020

Coronavirus, l’appello urgente di Regione alle aziende: servono nuove mascherine e DPI

La Regione chiede disponibilità alle aziende e condivide indicazioni tecniche stilate con il Politecnico di Milano per la produzione di DPI rispondenti alle normative

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La crisi causata dall’epidemia di Coronavirus non accenna a placarsi in Lombardia, e il personale sanitario, che combatte in prima linea contro questo nemico invisibile, si ritrova sempre più spesso senza uno dei mezzi fondamentali per poter svolgere il proprio lavoro in sicurezza: le mascherine. A testimonianza di questo fatto vi è la richiesta della Regione di disponibilità alle aziende e indicazioni tecniche per la produzione di mascherine e DPI.

Per evitare l’uso e l’acquisto improprio delle mascherine, nei giorni scorsi il Ministero dell’Interno ha rilasciato inoltre un Vademecum sull’utilizzo delle stesse, che spiega a chiare lettere quali sono quelle che vanno assolutamente lasciate a disposizione del personale sanitario, dei soccorritori e delle Forze dell’Ordine, e quali quelle che possono essere usate dal resto della popolazione (solo quelle chirurgiche e quelle fatte in casa).

Nello specifico Regione Lombardia cerca ora aziende che siano in grado di produrre mascherine e/o DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) idonei secondo le indicazioni tecniche segnalate sull’annuncio apposito sul sito di Regione. Nel caso ci siano quindi imprese che possano corrispondere alla fornitura, dovranno indicare via mail tutte le informazioni in merito all’indirizzo: DPIcoronavirus@regione.lombardia.it.

Qualora invece le aziende non fossero in condizione di poter fornire in tempi brevi le mascherine e/o i DPI con le specifiche certificate indicate sull’annuncio, Regione Lombardia è in ogni caso interessata a valutare altri dispositivi che abbiano caratteristiche tecniche e di protezione analoghe, anche se prodotti con materiali o processi diversi e innovativi. Sono infatti in corso prove tecniche, in collaborazione con il Politecnico di Milano, per verificare quali altri materiali e dispositivi possano essere ulteriormente ritenuti idonei dall’Istituto Superiore di Sanità o dall’INAIL e, quindi, rispondenti alle normative vigenti.

A tale riguardo, il Politecnico di Milano ha fornito alla Regione primi utilissimi dettagli tecnici disponibili nelle note dell’annuncio e che contengono indirizzi da considerare attentamente per produrre dispositivi idonei. Sempre negli allegati dell’annuncio è disponibile una “Checklist per maschere facciali ad uso medico prive di marcatura CE” con ulteriori elementi utili. Con riferimento ai camici idrorepellenti e alle tute di protezione, anche in questo caso, qualora ci fossero aziende che utilizzano materiali adeguati e potenzialmente destinabili a questo tipo di prodotti, è richiesta la verifica d’idoneità da sottoporre al Politecnico di Milano. A tutela della salute di tutti, anche per le mascherine destinate all’utilizzo dei cittadini non compresi nelle categorie sanitarie o dei lavoratori, Regione Lombardia consiglierà comunque l’utilizzo di prodotti aventi caratteristiche di idoneità segnalati dal Politecnico di Milano.

Si richiede infine di segnalare l’eventuale disponibilità alla fornitura di altri dispositivi necessari per fronteggiare l’emergenza Covid19: visiere di protezione; occhiali protettivi; occhiali protettivi a maschera; calzari/soprascarpe; cuffie copricapo; soluzione idroalcolica in litri; respiratori; postazioni di terapia intensiva. Qualora i dispositivi proposti fossero idonei, sarà la Regione a trasferire la segnalazione alla centrale acquisti regionale per le procedure conseguenti, e a rendere nota tale disponibilità a tutti i soggetti che ne abbiano necessità.

 

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127