Varese | 22 Gennaio 2020

Coldiretti Varese incontra le imprese agricole, per approfondire le novità fiscali del 2020

Legge di bilancio e collegato fiscale in primo piano nelle riunioni con gli imprenditori agricoli: “Migliaia le realtà rurali interessate dai cambiamenti normativi”

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Tre incontri sul territorio per affrontare, insieme agli imprenditori agricoli del Varesotto, le principali novità normative che riguardano il settore primario. Coldiretti Varese sarà impegnata, nei prossimi giorni, in un importante ciclo formativo rivolto alle imprese, con tre focus di approfondimento. Il fulcro dell’analisi verte, in particolare, sulle tematiche connesse alla Legge di Bilancio 2020 e al Collegato Fiscale.

Primo dei tre incontri in programma sarà venerdì 24 gennaio all’agrituismo L’Oasi di Cassano Magnago (ore 14.30); due appuntamenti, invece, mercoledì 29 gennaio, presso l’hotel City di Varese (ore 14.30) e a Cuveglio (ore 20.30) presso la sala consiliare comunale.

“Negli ultimi mesi, ci sono state profonde novità sotto il profilo fiscale e normativo: è importante comunicarlo alle imprese e abbiamo scelto di farlo anche attraverso un confronto diretto con chi oggi opera in agricoltura” anticipa il presidente della Coldiretti provinciale Fernando Fiori. “Da qui l’esigenza di un calendario di incontri in grado per spiegare, ma anche e soprattutto per ascoltare le esigenze e le istanze delle nostre imprese. Ovviamente non mancherà l’aspetto pratico e gestionale, con un focus sul Portale del Socio Coldiretti che, nei mesi scorsi, è stato implementato con nuovi strumenti importanti e funzionali per agevolare il lavoro delle imprese”.

Come detto, le nuove disposizioni di legge sono diverse e numerose: tra quelle di maggior impatto vanno ricordate, ad esempio, il mantenimento delle attuali aliquote Iva, la riduzione graduale della soglia per i trasferimenti di denaro contante, l’estensione del ravvedimento a tutti i tributi, la periodicità trimestrale dello spesometro estero, il versamento semestrale dell’imposta di bollo delle fatture elettroniche per importi annui non superiori ad Euro 1.000, l’introduzione per le attività non agricole di uno specifico credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi, la revisione dell’accesso al regime forfettario, l’unificazione dell’Imu e della Tasi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127