Luino | 11 Gennaio 2020

Piste ciclabili, Comunità Montana: “Nel 2020 ingenti progetti di manutenzione”

Dopo la segnalazione di ieri interviene il presidente Simone Castoldi: "Aspettiamo le temperature più alte per sistemare i tratti dissestati. Siamo al lavoro da mesi"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo la segnalazione arrivata ieri in redazione, riguardante il pessimo stato del manto della pista ciclabile che collega Luino a Mesenzana, a causa del quale alcune persone sono state vittime di cadute, ad intervenire oggi è direttamente il presidente di Comunità Montana Valli del Verbano, Simone Castoldi, che vuole chiarire la situazione delle manutenzioni a tutta la comunità dell’alto Varesotto.

“Conosciamo la situazione di tutto il tratto di pista ciclabile da Luino alla Valcuvia – commenta il presidente Castoldi -. Per questo negli scorsi mesi abbiamo già stanziato fondi per gli interventi di manutenzione straordinaria che, oltre all’installazione di nuove staccionate in corten, vedranno anche la sistemazione degli avvallamenti causati dalle radici lungo la pavimentazione”.

“Si tratta di un lavoro impegnativo – continua il numero uno dell’ente delle Valli del Verbano -, e il periodo invernale non permettere di predisporre opere che risolvano le criticità. La complessità sta nel realizzare delle ‘solette’ di cemento armato, con l’obiettivo di non permettere alle radici di sfondare l’asfalto. Allo stesso tempo tuteleremo la natura presente su tutto il percorso, inseriti all’interno dei boschi e in riva al Margorabbia”.

A questo, poi, si aggiungerà un nuovo impianto di illuminazione presso il parcheggio della “Malpensata”, dove i piccoli lampioncini saranno sostituiti da una struttura alta otto metri con fari, onde evitare gli atti di vandalismo che hanno distrutto le luci negli scorsi mesi. “Nei primi mesi del 2020 andremo ad approvare, a bilancio, ulteriori risorse straordinarie per le manutenzione. La nostra volontà è quella di garantire una sistemazione adeguata a tutta la ciclabile entro la fine dell’anno”.

Come spiegato ieri, infatti, i lavori dopo i primi sopralluoghi di agosto, a poche settimane dall’elezione della nuova giunta, sono partiti in autunno e troveranno la loro continuazione in primavera, quando le temperature più miti permetteranno di intervenire più efficacemente.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127