Alto Varesotto | 7 Gennaio 2020

Cunardo e Brinzio, stagione nera anche per lo sci di fondo

Impianti ancora a secco, contemporaneamente, per la prima volta nella storia. Temperature troppo alte anche per azionare i cannoni sparaneve. L'attività è ferma

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Troppo sole e temperature decisamente sopra la media per il periodo più freddo dell’anno: il risultato, per gli amanti dello sci di fondo e per coloro che gestiscono le strutture dedicate alla pratica sul territorio, conduce ad un triste verdetto: niente neve e niente attività sulle piste.

Il riferimento, nello specifico, oltre che alla Forcora, va agli impianti di Cunardo e Brinzio, ancora a secco, contemporaneamente, per la prima volta nella storia, come riporta il quotidiano La Prealpina. Una notizia di tenore opposto a quella del novembre scorso, quando Regione Lombardia ufficializzava lo stanziamento di oltre 90 mila euro per rinnovare i mezzi che consentono la produzione di neve artificiale, comunque destinata a sciogliersi nel giro di poche ore con queste temperature.

Di neve dunque neanche l’ombra, e per i due centri si tratta di un vero e proprio record negativo. “Se l’anno passato a Cunardo s’è potuto sciare dalla vigilia di Natale a metà febbraio – si legge ancora sulle pagine del quotidiano locale – a Brinzio s’è sciato… un solo giorno”, nella località già quest’estate sotto i riflettori per il suggestivo progetto di costruire un centro polifunzionale e a scarso impatto ambientale, finalizzato inoltre ad ospitare gli allenamenti dei team che saranno protagonisti ai Giochi olimpici di Milano – Cortina del 2026.

La speranza per le prossime settimane, nutrita da tutti gli sportivi dell’alto Varesotto e dai gestori delle due piste, è quella di ricevere un segnale benevolo dal clima, alla ricerca di quel freddo che consentirebbe ai responsabili dei centri di attivare almeno gli innevatori e salvare il salvabile.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127