EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 18 Dicembre 2019

Canottieri Luino, caso mutuo: “Niente schiamazzi pre-elettorali sulla nostra attività”

Dura presa di posizione del presidente Manzo dopo la lettera degli attivisti 5 Stelle sui fondi per la nuova vasca voga. "Inutile confusione senza approfondimento"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Riceviamo e pubblichiamo una lettera inoltrata alla redazione dal presidente della Canottieri Luino Luigi Manzo, con cui la società sportiva risponde pubblicamente alle considerazioni fatte alcuni giorni fa, sempre attraverso le nostre pagine, dal gruppo di attivisti “Luino Cinque Stelle”, intervenuto a seguito della notizia dello stanziamento di 300mila euro, erogati tramite mutuo dal Comune alla Canottieri, per la realizzazione di una nuova vasca voga. 

Non è mia abitudine ricorrere alla stampa per alimentare polemiche, né tantomeno è mio compito difendere l’amministrazione comunale, la quale è benissimo in grado di farlo da sola, ma quando si leggono sugli organi di informazione locale argomentazioni scomposte e imbarazzanti che ci chiamano in causa, non posso veramente farne a meno.

La Canottieri Luino è un’istituzione patrimonio del territorio, con i suoi 131 anni di storia, e non consente a nessuno di essere trascinata inconsapevolmente in schiamazzi da cortile pre-elettorali. Inoltre consiglierei, prima di affrontare argomenti che non si conoscono, di prendere visione dei documenti, studiarli, approfondire e cercare di comprendere le logiche e le finalità progettuali; ma evidentemente per alcuni il capire è un sforzo sovrumano ed è più semplice blaterare e produrre disinformazione.

Come ho avuto modo di precisare in una precedente intervista, l’assunzione del mutuo con l’Istituto di Credito Sportivo, peraltro agevolato ad interessi zero, è finalizzato ai lavori del terzo lotto del progetto esecutivo del Centro Remiero, la cui programmazione e realizzazione è iniziata nel 2013.

Le opere previste dal progetto, peraltro asseverato dai tecnici del CONI che ne hanno valutato sia la coerenza che la sostenibilità, sono richieste anche ai fini degli adeguamenti dell’immobile alle normative vigenti, opere non ulteriormente differibili, e pertanto si è fatto ricorso a finanziamento dedicato a questo tipo di interventi.

Vale poi la pena ribadire che l’immobile che accoglie il Centro Remiero è di proprietà del Comune, pertanto non vi è alcun “arricchimento” della Canottieri, come si vuol lasciare intendere, che ne è concessionaria facendosi carico delle spese di gestione e di manutenzione ordinaria. Dovrebbe altresì essere noto che oltre all’attività sportiva e di promozione dello sport giovanile, per la quale la Canottieri è stata recentemente insignita della Stella d’Argento Coni al merito sportivo, il Centro è diventato un importante punto di riferimento per il turismo remiero internazionale, pertanto un’adeguata “hospitality” si impone.

Si provi solo ad immaginare che cosa sarebbe quell’area senza il nostro presidio e la nostra animazione; pertanto ben vengano anche gli interventi sul Lido ed ogni iniziativa futura che possa riqualificare una delle più belle aree pubbliche di Luino a forte vocazione sportiva, nautica e ricettiva.

Voglio altresì rassicurare sul fatto che i soci della Canottieri Luino non provano alcun disagio, fieri e consapevoli che la loro società ha fatto ottenere finanziamenti a fondo perso al Comune di Luino, ed ha collaborato attivamente con gli uffici in tutti i passaggi progettuali e nella individuazione e reperimento delle migliori forme possibili di finanziamento.

Bastava approfondire, chiedere e informarsi, invece si preferisce fare confusione tra contributi ed investimenti, parlare di improbabili mutui di liquidità, improbabili ripartizione di fondi a pioggia e quant’altro che non val neanche la pena di commentare.

Più che inopportuno il finanziamento assunto, sono veramente inopportune e ridicole certe uscite sugli organi di stampa, che denotano totale ignoranza delle situazioni oggettive e fattuali; ma ognuno legittimamente deve sentirsi libero di decidere in che modo fare brutta figura.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127