Cuasso al Monte | 30 Ottobre 2019

Ospedale di Cuasso, Cosentino e Pozzi: “Tutelare anche le strutture per l’antincendio boschivo”

Visione condivisa, tra Regione e Comunità Montana, rispetto alla centralità del tema nel futuro del nosocomio. Al lavoro su un bando per il rilancio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

In vista della predisposizione di un bando inerente il futuro dell’Ospedale di Cuasso al Monte, sempre più proiettato verso il coinvolgimento di soggetti privati per il rilancio della struttura, da Regione Lombardia e dal territorio si alzano i primi commenti circa le prospettive di rinascita auspicate ormai da parecchio tempo.

Sui contenuti del bando il primo a pronunciarsi è Giacomo Cosentino, consigliere regionale e membro della Commissione Protezione civile dell’ente. “Premetto che è positivo prendere atto del fatto che si sta finalmente avendo il coraggio di assumere delle decisioni in merito alla situazione di questo ospedale – ha affermato Cosentino -, evitando così non solo di continuare a spendere molti soldi pubblici, oltre tre milioni di euro annui -, per il mantenimento di una struttura che, al momento, è solo un costo, ma anche trovando soluzioni per il potenziamento dei servizi sanitari di tutta la Valceresio“.

Accanto al tema dei servizi, rapportato inevitabilmente ai costi ma anche agli spazi tuttora non sfruttati del nosocomio, c’è un altro argomento – connesso al bando regionale – sottolineato dal consigliere. “La zona in cui sorge l’Ospedale di Cuasso è strategica dal punto di vista degli interventi per il contrasto agli incendi boschivi – ha spiegato ancora Cosentino -. All’interno della proprietà esistono un eliporto, dotato anche di ricovero per l’elicottero, una vasca per la raccolta dell’acqua, due mezzi antincendio e locali di servizio in uso alla Protezione civile. Auspico che all’interno del bando si trovi il modo di preservare l’uso pubblico di queste strutture, e trovare una soluzione per garantirne la manutenzione, magari con l’aiuto di Comunità Montana”.

Dall’ente di secondo livello arriva immediata la risposta dell’assessore Franco Pozzi, che sposa la linea dettata dal consigliere regionale e aggiunge: “A breve avremo un incontro con la direzione ospedaliera, e mi impegno a chiedere formalmente che si trovi una soluzione per il mantenimento ad uso pubblico delle strutture antincendio, nonché per la loro riqualificazione. Sicuramente faremo la nostra parte, soprattutto dal punto di vista della gestione della manutenzione. Dobbiamo lavorare tutti insieme anche per preservare il nostro patrimonio boschivo”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127