Luino | 29 Settembre 2019

Luino è più sicura grazie ai suoi studenti, il lungolago una “scuola di primo soccorso”

La manifestazione organizzata da Comune e AREU, con gli enti di soccorso e le scuole superiori, ha conquistato la comunità. "Fondamentale questo tipo di formazione"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Il lungolago di Luino, dall’Imbarcadero a piazza Chirola, ieri mattina ha ospitato oltre cento postazioni con istruttori, manichini e defibrillatori per mettere in pratica le manovre di rianimazione cardiopolmonare. A partecipare a “Noi ci siamo” oltre seicento studenti del Liceo scientifico “B. Luini” e dell’I.S.I.S. “Città di Luino” che, oltre a trascorrere una mattinata in riva al lago, hanno potuto assistere a lezioni e imparare le manovre salvavita.

Grande il successo della manifestazione, salutata anche da numerosi cittadini che hanno osservato con curiosità e gratitudine il lavoro di AREU, del Comune di Luino, delle associazioni di soccorso e degli istruttori, che per ore hanno dato indicazioni teoriche e pratiche utili ad intervenire in qualsiasi situazione di pericolo per salvare una vita.

Oltre ai protagonisti dell’iniziativa, sono intervenuti anche il direttore dell’ATS Insubria, il dottore Lucas Maria Gutierrez, il consigliere regionale e presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia, Emanuele Monti, e numerosi amministratori locali, tra cui il sindaco Andrea Pellicini e il vicesindaco Alessandro Casali, che si sono adoperati anche loro tra i manichini in piazza Libertà, insieme ad assessori e consiglieri comunali, prima di salutare tutti i partecipanti.

“Al termine di giornate così – commenta Guido Garzena, responsabile AREU -, cresce sempre più la passione per quello che facciamo. Un grazie a tutti, sopratutto agli studenti che hanno partecipato. Tutti avevano il sorriso stampato in faccia, ho avuto l’impressione che avessero contezza che non sia stato tempo buttato via, ma qualche ora spesa bene, investita per il bene ed il futuro di tutti. Da oggi (ieri, ndr), ci sono oltre seicento studenti in più che sanno riconoscere quando è necessario chiamare l’emergenza e fare le manovre salvavita”.

Questa strada, infatti, ha portato a raddoppiare negli ultimi dieci anni la percentuale di persone che si sono riprese da quella che sarebbe stata una morte improvvisa con il cervello completamente integro.

“Per Luino e per tutti noi è stata una bellissima ed importantissima giornata – afferma il sindaco Andrea Pellicini -, con la presenza di centinaia e centinaia di studenti che hanno imparato le cosiddette manovre salvavita. Abbiamo lavorato molto in questi anni, grazie al grande impegno delle consigliere Laura Frulli e Giovanna Ballinari che hanno già seguito il progetto ‘Io vivo a Luino’, perchè riteniamo che insegnare alle persone come possono salvare la vita ad un amico, un conoscente o uno sconosciuto, in una situazione di difficoltà, sia fondamentale. Ben vengano giornate così, dedicate ai ragazzi, che non vanno a scuola ma probabilmente imparano qualcosa forse più importante”.

Grande soddisfazione anche per Maria Luisa Patrizi e Fabio Giovanetti, dirigenti scolastici delle due scuole superiori luinesi, il Liceo scientifico “V. Sereni” e l’I.S.I.S. “Città di Luino – C. Volontè”. “Nonostante l’organizzazione complessa – spiega anche la preside Patrizi -, abbiamo dato tutto il supporto possibile a questa iniziativa territoriale perchè è una formazione importante per i ragazzi che possono fare un servizio civile alla comunità importante per la cittadinanza”.

“Una bella giornata a livello di coinvolgimento – dichiara Giovanetti -, ho notato anche il bel legame con la popolazione, vivere il lungolago in questo modo, con i ragazzi che interagiscono con i passanti. Penso sia stata la cosa più sorprendente. Si tratta di un’iniziativa importante che ha formato oltre seicento studenti in grado di intervenire in caso di emergenza e di primo soccorso. Un grazie a tutti”.

Riflessioni positive anche quelle di due studenti, la liceale Chiara Cortelezzi e lo studente di informatica Simone Finiletti, a dimostrazione di quanto l’evento di ieri sia stato apprezzato da tutti i partecipanti. (Foto AN & Francesco Muzzopappa)

Luino da oggi è più sicura grazie ai suoi studenti

Luino da oggi è più sicura grazie ai suoi studenti. Una bella giornata quella di oggi, alla quale hanno partecipato 700 ragazzi circa. Questo il video che la racconta

Gepostet von LuinoNotizie am Samstag, 28. September 2019

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127