Luino | 12 Settembre 2019

Luino capitale dell’ambiente con Earth Prize

Il 12 e 13 ottobre torna la due giorni dell'evento più green dell'anno. Tante le iniziative in programma, Miglio: "I cambiamenti impongono approccio più sostenibile"

Si preannuncia ricca di ospiti e di energia la seconda edizione di Earth Prize International, presentata in anteprima a Milano nella giornata di ieri, nel suggestivo “Belvedere Jannacci” situato al trentunesimo piano di Palazzo Pirelli.

Presentazione che si è aperta con il gradito ritorno di alcune delle personalità premiate durante la passata edizione, tra cui Silver, uno dei più famosi disegnatori italiani – noto a tutti come il “papà” di Lupo Alberto – o Francesca Marzotto Caotorta, ideatrice della rivista Gardenia, o ancora il giornalista della tv svizzera Davide Conconi, che ha ricordato l’importanza di tutelare il Pianeta, priorità che ha dato vita alla fortunata manifestazione.

Graditi anche i saluti del presidente di Slow Food Carlo Petrini, così come gli auguri dell’assessore all’Ambiente e Clime di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, presente all’incontro. “O questo secolo avrà un modello di sviluppo sostenibile o non sarà più – ha affermato Cattaneo -. Il modello di sviluppo del passato è servito a liberare dalla povertà centinaia di milioni di persone, soprattutto in Occidente. Ora serve un modello nuovo, adatto al mondo attuale, che tenga conto anche dei cambiamenti climatici. Mi auguro di moltiplicare iniziative come questa anche per altre categorie di persone”.

Il programma di Earth Prize 2019, che si svolgerà il 12 e 13 ottobre a Luino, è stato presentato dal direttore artistico Luca Novelli, giornalista e scrittore. “Aumenta l’attenzione su questi temi anche da parte di personaggi apparentemente lontani, artisti, cantanti e attori come Gassman e Jovanotti – ha spiegato Novelli -. Purtroppo questa edizione di Earth Prize deve ricordare la scomparsa, il 4 luglio scorso, di Giorgio Nebbia, uno dei padri dell’ambientalismo italiano. Giorgio Nebbia ci aveva mandato un saluto in occasione della prima edizione, un messaggio che rimarrà sempre nel nostro dna, in qualunque modo evolverà Earth Prize. Ci aveva invitato a dare attenzione e spazio ai più giovani e in risposta nel cielo ambientalista sono apparsi Greta Thunberg e i ragazzi di Fridays for Future”.

Alessandra Miglio, assessore all’Ambiente del Comune di Luino, ha poi ricordato quanto sia necessario “abbracciare il cambiamento“: “I cambiamenti, anche climatici, ci impongono di comportarci in modo diverso, più sostenibile”. La città lacustre anche quest’anno accoglierà l’evento mettendo a disposizione i suoi gioielli, come Palazzo Verbania, recentemente ristrutturato, che sarà la sede del premio. Ci sarà ovviamente anche il coinvolgimento delle associazioni, della cittadinanza e delle scuole. Quattro ragazzi dell’Istituto superiore di Luino, ad esempio, collaboreranno all’animazione dei social.

Tra i tanti nominati di questa seconda edizione spicca il nome dell’indiana Kiran Bir Sethi. A lei va il riconoscimento EarthPrize2019International, assegnatole da WEEC per il suo metodo “design for change”, che coinvolge una catena mondiale di bambini, ragazzi, giovani per cambiare, passo dopo passo, il mondo. Il nuovo riconoscimento Blu Prize, istituito quest’anno sempre WEEC, andrà poi all’Istituto di Ricerca sulle Acque di Pallanza, per il pluriennale lavoro sulle acque italiane, e sarà consegnato dal biologo e divulgatore Angelo Mojetta.

Per scoprire tutti gli altri riconoscimenti e il programma completo della due giorni luinese, all’insegna dell’ambiente, cliccare qui. La manifestazione gode del sostegno di Asvis Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Parco Regionale Campo dei Fiori, Riserva MAB Ticino ValGrande Verbano, Touring Club Italiano, Slow Food Provincia di Varese, Associazione Medici per l’Ambiente – ISDE Italia, FIMA Federazione Italiana dei Media Ambientali.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127