Varese | 30 Agosto 2019

Truffe agli anziani, aumentano i Comuni che aderiscono alla campagna della Polizia

Ai Comuni già coinvolti si sono aggiunti anche quelli di Somma Lombardo, Besano e di Casorate Sempione. Prosegue la campagna della Questura di Varese

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Continuano ad aderire i sindaci della Provincia all’appello della Questura di Varese, condividendo il vademecum per gli anziani.

Ultime le adesioni dei Comuni di Somma Lombardo, Besano e di Casorate Sempione ma anche semplici condomini, case di ricovero per anziani o gruppi di controllo di vicinato. La campagna è iniziata qualche giorno fa e a sposare i contenuti in primis sono state le amministrazioni di Varese, Gallarate, Busto, Casciago, Bodio, Sesto Calende e Porto Ceresio.

I primi e semplici consigli della Polizia di Stato sono sempre gli stessi per gli anziani: “Non aprite agli sconosciuti” e “Chiamate subito il 112” se avete dubbi, con la speranza, afferma il Questore Vicario, dottor Leopoldo Testa “che sempre più anziani riescano a riconoscere i truffatori.

Il dottor Testa, inoltre, ricorda che per gli anziani e per chi non deambula, è possibile, contattando i numeri pubblici della Questura di Varese, o dei Commissariati di Polizia di Stato, presentare denuncia presso il proprio domicilio. I poliziotti, in uniforme, e con autovettura con i colori e i simboli della Polizia di Stato vi raggiungeranno.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127