Luino | 25 Agosto 2019

Luino, rinasce la “Signorina” a vapore a quasi cento anni di età

Emilio Gobbato, presidente dell’associazione Verbano Express, e il socio Giovanni Mele: "Per noi è una grandissima emozione, ci siamo commossi"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A quasi cent’anni dalla sua costruzione, avvenuta nel 1922 all’Ansaldo di Genova, la locomotiva Fs 625116, per anni simbolo della stazione e posizionata in piazza Marconi a Luino, ieri è tornata a vivere grazie ai soci dell’associazione “Verbano Express” e al sostegno economico di un imprenditore di Busto Arsizio.

La “signorina”, come affettuosamente chiamata dai suoi spasimanti per la sua eleganza e vivacità, dopo oltre quarant’anni dall’ultimo viaggio (fino al 1976 ha percorso i binari di tutta Italia, anche durante la guerra, per poi essere dismessa fino al 1982 a Cremona), e dopo numerosi lavori ed interventi su tutto il motore, sotto il controllo dell’Associazione Svizzera Ispezioni Tecniche (SVTI), è stata riaccesa ieri “a fuoco moderato” con l’obiettivo i produrre vapore ed energia che hanno animato stantuffi, bielle e tutto l’impianto.

Un lavoro durato mesi e costato molto, ma che ha portato la caldaia a riempire i cuori di gioia non solo degli appassionati e dei soci, ma anche delle tante persone, soprattutto bambini, richiamati ieri mattina dal fumo che usciva dalla locomotiva e si vedeva da lontano. I presenti hanno applaudito a lungo nel momento dell’accensione, alla quale ha partecipato anche l’assessora ai Trasporti del Comune di Luino, Alessandra Miglio.

Una volta sistemata totalmente, la locomotiva, nel caso in cui riceverà autorizzazioni e nulla osta alla circolazione dalla SVTI, dopo essersi sottoposta a vari test di sicurezza, percorrerà la linea svizzera per viaggi turisti, da sempre organizzati dall’associazione luinese.

“Per noi – spiegano Emilio Gobbato, presidente dell’associazione Verbano Express, e il socio Giovanni Mele – è una grandissima emozione ed una soddisfazione immensa. Vedere sbuffare la nostra ‘signorina’, dopo di tutti questi anni ci ha fatto commuovere. Non possiamo far altro che ringraziare l’Associazione Svizzera Ispezioni Tecniche e l’imprenditore che, appassionato di auto d’epoca, si è innamorato anche lui della nostra locomotiva”.

La locomotiva era arrivata a Luino nel 1984, grazie all’interessamento di un gruppo di giovani appassionati e soprattutto all’impegno dell’allora assessore ai Trasporti, Giovanni Mele, che avrebbe voluto posizionare la locomotiva sul lungolago con l’obiettivo di metterla a disposizione per i bambini. Successivamente, però, dopo il restauro, per paura che potesse subire danni, nel 1985 la macchina era stata posizionata in piazza Marconi.

Qualche anno fa, però, a causa della scarsa pulizia e manutenzione, l’associazione “Verbano Express” aveva rilevato la locomotiva, ritirandola presso la rimessa “Nord” della Stazione di Luino, dove è rimasta fino alla a ieri, quando è tornata, davanti all’ammirazione di tutti i presenti, a sbuffare e a rinascere. Ora le previsioni la vedranno totalmente in funzione nella primavera del 2020.

Gepostet von Associazione Verbano Express am Samstag, 24. August 2019

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127