Maccagno con Pino e Veddasca | 11 Agosto 2019

“Tuttotondo”: il gran ritorno dei Liberi Artisti a Maccagno

Una grande collettiva ospitata al Parisi Valle è in corso fino all'8 settembre. "Continuiamo a dare voce alle realtà che impreziosiscono la nostra provincia"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Tuttotondo” è la nuova rassegna dell’Associazione Liberi Artisti della Provincia di Varese ospitata in questo periodo, fino al 20 settembre, al civico museo Parisi Valle di Maccagno con Pino e Veddasca. Una selezionata rosa di quaranta autori presenta opere d’arte, inedite e non, che declinano in modo personale ed originale il tema della sfera, del tondo, della scultura e della realizzazione di design in 3D.

“Questa mostra darà il via ai prossimi cinque anni di lavori del civico museo ‘Parisi Valle’ – dichiarano Fabio Passera, sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca e Alessandro Fazio, assessore alla cultura -. Cinque anni che saranno ricchi di iniziative, di appuntamenti e sicuramente anche di qualche novità. Ancora una volta, questa esposizione rappresenta il desiderio di continuare a dare voce a quelle realtà del nostro territorio che contribuiscono a impreziosire l’offerta artistica della provincia. Come abbiamo avuto modo di sottolineare già in diverse occasioni, crediamo sia fondamentale dare spazio e visibilità al mondo artistico Varesino”.

Negli spazi del museo si alternano sfere realizzate dagli autori in diversi materiali e tecniche, dipinti e tavoli d’artista, senza dimenticare un inedito omaggio agli scorci naturalistici e al paesaggio del Lago Maggiore e delle Prealpi.

La mostra trova in queste esperienze, studi e tentativi diversificati le proprie origini e le sue ragioni. Oggi, si aggiunge un omaggio al territorio circostante, incarnato dai tondi ispirati al territorio di Maccagno e del lago Maggiore”, scrive nel catalogo Clara Castaldo, giornalista, storica dell’arte e responsabile delle attività culturali del civico museo Parisi Valle.

E ancora: “Una mostra a tuttotondo, senza bisogno di smussature, senza angoli o anfratti. Che si dichiara capace di richiamare figure scolpite, tridimensionali, isolate nello spazio e senza alcun piano di fondo. Ma soprattutto sviluppate in modo che si possano osservare da molti punti di vista. Tuttotondo, parola che ha origine da un’antica e rinomata tecnica scultorea, significa letteralmente completo, esaustivo, aperto, un modo di osservare le cose sotto diversi e molteplici punti di vista. È un modo di essere, ragionare, sentire e agire che dovrebbe essere proprio di un uomo e di una donna maturi, per nulla succubi di inutili ancoraggi. Il compito è arduo e perciò affascinante. L’augurio per ogni autore e per tutto il gruppo dei Liberi Artisti è quello di cogliere, meditare e sviluppare la metafora della “visione a tutto tondo” come sinonimo di apertura e di nuovi progetti, rinunciando a stampelle di comodo. Ma anche di serio e approfondito studio, di preparazione certificata, di disciplina costante e di autentica apertura mentale, senza rincorrere le mode del momento. “Un imprevisto – ebbe a scrivere Eugenio Montale – è la sola speranza”.

Nel catalogo sono presenti anche gli interventi di Ettore Ceriani e di Nicoletta Romano, oltre alle riproduzioni fotografiche delle opere in mostra.

Orari di apertura al pubblico: venerdì dalle 15.00 alle 19.00, sabato, domenica e giorni festivi dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00. Ingresso libero – Catalogo disponibile in mostra. Per informazioni e visite guidate scrivere alla mail info@museoparisivalle.it.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127