EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Milano | 30 Maggio 2019

“Dai Carabinieri di Dumenza un gran senso di solidarietà per i cittadini di Monteviasco”

La "menzione speciale", nell'ambito del Premio Camuna 2019, grazie al consigliere regionale Giacomo Cosentino. Il capitano Volpini: "Orgoglioso dei miei uomini"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Ieri, in Regione Lombardia, nell’ambito del Premio Rosa Camuna 2019, tra i tanti riconoscimenti consegnati ai lombardi che si sono distinti per l’impegno, l’operosità, la creatività, il coraggio, la generosità e l’ingegno, contribuendo allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia, è arrivata anche la “menzione speciale” ai Carabinieri di Dumenza.

I militari dell’Arma, guidati dal maresciallo Gianpaolo Paolocci, infatti, è dal mese di novembre, quando è avvenuto il tragico incidente che ha causato la morte di Silvano Dellea, che quasi quotidianamente si incamminano da Ponte di Piero a Monteviasco, percorrendo gli oltre mille duecento scalini lungo l’antica mulattiera per raggiungere il borgo. Per questa ragione è lodevole la proposta fatta dal consigliere regionale Giacomo Cosentino, nonché capogruppo di Lombardia Ideale – Fontana Presidente, accolta da Regione Lombardia.

“Ho avanzato la candidatura per l’ottenimento di un riconoscimento ai Carabinieri di Dumenza partendo dalla considerazione che in questi mesi hanno svolto un’attività che va ben oltre i loro compiti – afferma il consigliere regionale Cosentino -, camminando per più di due ore al giorno per portare viveri e farmaci ai residenti della frazione Monteviasco rimasti isolati a seguito del tragico incidente dello scorso novembre che ha portato al fermo della funivia che collega il paese con il borgo”.

Ho notato di persona il grande senso di solidarietà che contraddistingue questi uomini e devo dire che appena ho avanzato la candidatura, tutti i Capigruppo e i presidenti Fermi e Fontana l’hanno subito condivisa, assegnando una delle dieci menzioni speciali. Come Regione abbiamo fatto tutto quello che potevamo per la riattivazione dell’impianto a fune, compreso uno stanziamento di circa 150 mila euro, ed ora che è stato individuato il nuovo gestore lo aiuteremo insieme alla nuova amministrazione comunale a districarsi nella burocrazia al fine di velocizzare i tempi per la messa in funzione dell’impianto”.

“Sono orgoglioso per tutto quello che i miei uomini stanno facendo per i pochi abitanti di Monteviasco – commenta il capitano dei Carabinieri di Luino, Alessandro Volpini -. Non è una cosa scontata, ma l’impegno dei militari dell’Arma di Dumenza dimostra quanto il nostro lavoro per realtà piccole come quella del borgo di Curiglia sia fondamentale per garantire sicurezza e vicinanza a tutti quanti. Fino a quando la funivia sarà bloccata (lo è dallo scorso tragico novembre, ndr) continueremo a dare aiuto a residenti e ristoratori, per qualsiasi loro evenienza e necessità. In questi mesi, infatti, abbiamo portato non solo medicine e alimenti, ma abbiamo anche risposto alle tante e piccole richieste dei cittadini”.

“Da novembre saliamo due tre volte a settimana a Monteviasco – racconta anche il comandante della Stazione di Dumenza, Giampaolo Paolocci -, non solo per portare quanto necessario ai cittadini, ma anche per trascorrere un po’ di tempo con loro. L’isolamento di Monteviasco dal resto della comunità, infatti, è un problema che ha modificato totalmente la loro quotidianità. Noi abbiamo solo cercato di fare del nostro meglio in tutti questi mesi, e abbiamo ricevuto questo grande riconoscimento con enorme soddisfazione e gratitudine”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127