Luino | 8 Maggio 2019

Buchi sulla statale verso Colmegna, sale l’allerta ma sono test per futuri interventi

Critiche dai pentastellati luinesi: "Pellicini intervenga per evitare disgrazie, preoccupazione per i motociclisti. Più controlli sui mezzi che percorrono la SS394"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

È da ormai quasi due anni che, periodicamente, si parla della strada statale 394, precisamente del tratto poco prima della galleria che collega Luino a Colmegna, con diversi automobilisti e cittadini allertati per una situazione che genera ancora preoccupazione. Negli scorsi giorni, infatti, su Facebook sono state pubblicate alcune foto che evidenziavano la presenza di alcuni buchi, di discrete dimensioni, in mezzo alla carreggiata, nella parte sovrastante dell’asfalto.

L’arteria che collega Luino al valico di Zenna, verso il Canton Ticino, quotidianamente è percorsa da centinaia e centinaia di automobilisti e per questa ragione l’attenzione e la preoccupazione della comunità rimangono altissime. La scorsa estate, infatti, alcune persone che erano uscite in barca sul lago avevano notato la presenza di alcuni “puntelli” al di sotto della statale, per i quali Anas aveva rassicurato amministrazione e popolazione, parlando di strutture utili a monitorare ed effettuare sopralluoghi.

Nell’ottobre 2018, però, Anas, anche dopo aver ricevuto diverse lettere di richieste di chiarimento da parte del sindaco Andrea Pellicini, in merito agli interventi da effettuare, aveva disposto alcuni limitazioni alla viabilità sulla SS394 con il divieto di transito dal km 37 al km 38,6 su tutte le corsie ai veicoli aventi massa superiore a 32 tonnellate, tutt’ora in vigore, mentre nessuna opera di rilevante importanza è stata ancor oggi effettuata sul tratto di strada interessato.

Nella giornata di ieri, però, il primo cittadino luinese è stato informato da Anas che non solo sono in corso prove utili ai tecnici per determinare i prossimi interventi, senza nessun allarme per la comunità, ma che è stato anche predisposto un sopralluogo anche per mettere in ordine il manto stradale.

A lanciare l’allarme sulla situazione, invece, sono gli attivisti luinesi del Movimento 5 Stelle: “Desideriamo dare un vero e proprio allarme sicurezza! Sulla SS394 c’è una crepa in centro strada all’altezza della prima galleria verso Colmegna. Esigiamo che il sindaco prenda in carico provvedimenti affinché si evitino disgrazie. Non vogliamo pensare cosa possa accadere se una moto mettesse le ruote in quella frattura del viadotto mal rappezzato con sassi, attraverso il quale si scorge l’acqua del lago sottostante”.

Desideriamo altresì – concludono i grillini luinesi – che si chiariscano le responsabilità di tale pericolosa riparazione. Abbiamo inoltre notato che ANAS ha posizionato un cartello di divieto di transito a mezzi di massa massima di 32 tonnellate, ma è bastato attendere qualche minuto per veder passare mezzi apparentemente ben più pesanti. È doveroso attenzionare la situazione del traffico. Infine, chiediamo se ci sia una relazione tra i ponteggi collocati sotto il viadotto per i quali tempo fa avevamo chiesto spiegazioni e ricevuto rassicurazioni dall’amministrazione luinese”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127