Cuveglio | 10 Marzo 2019

Nei boschi della Valcuvia ancora grande inciviltà: trovate reti metalliche e secchi di vernice

Continua l'attività dei volontari di "Strade Pulite", Ermanno Masseroni e Renato Furigo. A Cuveglio nelle prossime settimane la giornata ecologica con i ragazzi

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Continua senza sosta il lavoro dei volontari del gruppo “Strade Pulite”, che da anni ormai è protagonista sul territorio di un’intensa attività per ripulire i boschi e le strade dai rifiuti e dalla spazzatura, lasciati senza scrupolo nelle tante aree pubbliche naturali del nord della Provincia da parte di cittadini incivili.

Protagonisti, come nel mese di gennaioErmanno Masseroni e l’assessore di Cuveglio Renato Furigo, che da tempo ormai condividono il loro tempo libero per ridare dignità ai boschi, per combattere l’inciviltà e per sensibilizzare la popolazione nel tutelare l’ambiente che ci circonda.

Muniti con i soliti gillet i due volontari, negli scorsi giorni, hanno operato a Cuveglio lungo il torrente Gottardo e via Nicolini, ripulendo la natura da plastica, carta, tessuti (giacche-stracci sporchi di vernice), tolle di plastica, tante bottiglie di vetro (alcune anche rotte) e pezzi di reti metalliche.

“È da anni che combatto contro l’inciviltà – racconta l’assessore Furigo -, e adesso ho fatto richiesta di più sorveglianza e fototrappole sul territorio. Le persone civili rispondono e siamo un ottimo comune come dati sulla raccolta differenziata. Nelle prossime settimane coinvolgeremo gli studenti di Cuveglio nella giornata ecologica. Dobbiamo partire dalle giovani generazioni per dettare il cambio di passo”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127