Milano | 8 Febbraio 2019

Foibe, i ragazzi dell’Istituto “Galileo Galilei” di Laveno premiati per il lavoro su esuli e infoibati

Per l'Istituto lavenese questo importante risultato non è solo gratificante in sé, ma si inquadra all'interno di un consapevole progetto didattico ed educativo

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Nell’ambito delle commemorazioni nazionali dedicate alle vittime delle Foibe, si è svolta nella mattinata di oggi, venerdì 8 febbraio, a Milano, nella cornice dell’Auditorium “Giorgio Gaber”, presso il Palazzo della Regione, alla presenza di organizzatori e autorità, la premiazione delle scolaresche partecipanti al Concorso indetto da Regione LombardiaIl sacrificio degli Italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia: mantenere la memoria, rispettare la verità, impegnarsi per garantire i diritti dei Popoli“.

L’iniziativa, promossa già da diversi anni dal consiglio regionale e rivolta agli studenti degli Istituti secondari di primo e secondo grado lombardi, è stata, per l’edizione 2018/2019, intitolata “Gli altri Italiani: memoria e silenzi sulle vittime dell’esodo di massa d’Istria, Fiume e Dalmazia”.

Gli allievi delle classi Terza AFM e Terza RIM dell’Istituto “Galileo Galilei” di Laveno Mombello sono stati premiati nella categoria “Vincitori elaborato di gruppo – Scuola secondaria di 2° grado” per aver svolto un lavoro composto da suggestivi disegni illustrativi del sacrificio degli esuli e degli infoibati, accompagnati da poesie composte da testimoni di questa nostra tragedia nazionale mai abbastanza ricordata.

Tutti i ragazzi premiati avranno l’opportunità di partecipare ad un viaggio di istruzione di tre giorni nelle terre di Venezia Giulia, Istria e Dalmazia, secondo un itinerario che comprenderà la visita al Sacrario di Redipuglia e alle Foibe di Basovizza e Monrupino.

Per l’Istituto lavenese questo importante risultato non è solo gratificante in sé, e conferma l’elevata qualità della sua offerta formativa, ma si inquadra all’interno di un consapevole progetto didattico ed educativo, che comprende anche le ormai consolidate Giornate della Legalità organizzate insieme a Tina Montinaro, volto a promuovere il più diffusamente possibile nelle giovani generazioni di studenti l’orgoglio e il senso di appartenenza a una Patria comune e ad una memoria condivisa su tutto, nella consapevolezza che proprio da ciò un giorno potrà nascere una nuova cultura della cittadinanza e della legalità.

È importante far capire quanto il sacrificio di tutti i nostri connazionali, in ogni epoca delle nostra storia, non possa restare lettera morta e vana sparsa qua e là su manuali polverosi ed ignorati, ma si elevi a inno di vita, ispiratore di libertà e giustizia per tutti, destinato a trasformare ancora una volta la nostra Italia, martoriata da tante tragedie, nella culla di una nuova civiltà della Pace”, commentano dall’Istituto.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127