EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Milano | 17 Dicembre 2018

Monteviasco, da Regione un accordo di programma per salvare funivia e comunità

Le misure di aiuto in aula per la votazione del bilancio di previsione. A seguire il tema il consigliere Cosentino, che al Pirellone ha ricordato Silvano Dellea

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Ha avuto inizio oggi, e proseguirà nella giornata di domani, la votazione al bilancio di previsione di Regione Lombardia, per il triennio 2018-2021. Il presidente del gruppo consiliare “Fontana Presidente”, Giacomo Cosentino, ha provveduto a portare al voto, presso l’aula del Pirellone, un ordine del giorno che definisce lo strumento con il quale l’ente potrà intervenire per aiutare la comunità di Curiglia con Monteviasco nell’esecuzione dei lavori di messa a norma della funivia. Finalizzati inoltre all’individuazione di un nuovo gestore per l’impianto.

“Grazie ad un confronto che ho già avuto, in tempi rapidissimi, coi tecnici di Regione Lombardia, e grazie alla condivisione dell’assessorato agli enti locali, guidato da Massimo Sertori, ho deciso di presentare, in occasione della votazione del bilancio regionale di previsione, un ordine del giorno col quale si va ad individuare nell’accordo di programma, o altro strumento idoneo, il percorso corretto che se approvato dall’aula, nelle prossime ore, porterà la regione a predisporre un progetto finalizzato alla riattivazione della funivia Ponte di Piero-Monteviasco“. Così ha esordito Cosentino sul tema che rimane prioritario per l’intero Luinese, a più di un mese di distanza dal tragico episodio che ha causato la morte di Silvano Dellea. Sull’emergenza, inoltre, sempre in data odierna, si è svolta in comune una riunione tra amministratori ed esperti del settore per esaminare le criticità legate al soccorso in montagna presso i luoghi isolati.

“L’ordine del giorno formalizza e definisce un percorso che abbiamo già attivato per aiutare il comune di Curiglia – ha poi proseguito Cosentino – a non far morire uno dei borghi più belli d’Italia. Nei giorni scorsi ci siamo già riuniti coi funzionari dell’assessorato regionale alle infrastrutture e con quelli dell’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale, per definire i prossimi passaggi, anche se non sono ancora arrivati dall’ufficio speciale del Ministero dei Trasporti (USTIF) le indicazioni per la messa in sicurezza dell’impianto”.

La situazione resta complicata, come lo stesso Cosentino ha sottolineato nel suo intervento, anche se l’ente regionale continua a condividere con il territorio la volontà per una soluzione da attuare nel minor tempo possibile.

“Appena verranno rese note le prescrizioni inerenti gli interventi strutturali da eseguire per mettere a norma l’impianto, si potrà procedere con la quantificazione dei lavori necessari. Nel frattempo credo che ci sarà un sopralluogo dei tecnici per iniziare a fare alcune ipotesi. In parallelo stiamo già ragionando per capire la procedura corretta per individuare un nuovo gestore, altrimenti si rischierebbe di concludere i lavori senza avere il soggetto in grado di gestire l’impianto. Ringrazio il presidente della Comunità Montana Valli del Verbano, Francesco Paglia – ha concluso il consigliere – per la pazienza e la passione con cui sta eseguendo tutto l’iter, e per il supporto territoriale che ci sta dando. Esprimo infine vicinanza ai familiari di Silvano Dellea, che ho voluto ricordare oggi in aula“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127