EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Mesenzana | 5 Dicembre 2018

Mesenzana, ricco piano di opere pubbliche in vista del nuovo anno

Il sindaco Rossi, con una lettera ai cittadini, comunica i progetti in dirittura d'arrivo, tra sicurezza, viabilità e molto altro. "Momenti difficili ma grande sforzo"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Fare i conti con la capacità di spesa e trovare le giuste coordinate per orientarsi nell’articolato groviglio della burocrazia, sono due operazioni che spesso tolgono il sorriso agli amministratori dei piccoli comuni. Ci sono però momenti in cui la pazienza e i sacrifici aprono agli adeguati riconoscimenti, quelli che consentono di mettere in pratica soluzioni e concretizzare interventi in favore della comunità. E allora tutto cambia.

E’ così che il sindaco di Mesenzana, Alberto Rossi, ha firmato nei giorni scorsi una lettera recapitata a tutti i residenti, per rendere noto alle famiglie del borgo il ricco piano di interventi che vedrà la luce nel 2019, coinvolgendo diversi settori di pubblico interesse e aree del paese al di fuori delle ordinarie manutenzioni.

“Da un mese a questa parte, dopo un intero anno, abbiamo finalmente un segretario comunale fisso – annuncia Rossi nelle righe iniziali del suo messaggio – fermo restando che a causa di una mobilità non abbiamo più il responsabile dell’ufficio tecnico. Di conseguenza, è stato giocoforza che tutte le responsabilità dell’ente, all’infuori dell’area finanziaria, siano finite sulle mie spalle, e così è tuttora, aumentando le mie incombenze. Visto che fare il sindaco non è stata un’imposizione ma una scelta, mi sottopongo tranquillamente al dovere. Sicuramente i nostri uffici – sottolinea ancora il primo cittadino – anche in questi momenti difficili hanno lavorato alacremente per poter produrre a tempo debito i frutti sperati e pertanto, colgo ora l’occasione per ringraziarli del lavoro svolto”.

Passando alla lista dei progetti che porta gli amministratori a guardare con ottimismo verso i prossimi mesi, e quindi verso il nuovo anno, è in dirittura d’arrivo il completamento della Scuola Materna (quattro sezioni più uffici), previsto entro il prossimo marzo, in linea con quanto inserito nel prospetto di inizio mandato. “Un vero fiore all’occhiello – scrive il sindaco Rossi – in quanto almeno negli ultimi venti, venticinque anni, nessun comune delle nostre dimensioni è stato in grado di produrre un’opera di tale entità. Sempre per quanto riguarda le strutture scolastiche, procede lo studio inerente la realizzazione della copertura del campo di pallavolo, pallacanestro e tennis delle medie. Progetto che dovrebbe essere ultimato entro i prossimi due mesi, e che offrirà agli studenti un rinnovato spazio per le ore di educazionale fisica, ottimizzato anche per i periodi più freddi. Il capitolo scuola si chiude poi con un appello, legato alla sostituzione dell’attuale scuolabus con un mezzo più capiente: “Servono ulteriori volontari per svolgere il servizio di accompagnamento sullo scuolabus – scrive Rossi – nel limite del possibile, dateci una mano”.

Per favorire il potenziamento dell’acquedotto, come già anticipato durante lo scorso mese di ottobre, verrà ripristinata la conduttura acquedottifera di via Pianazzo e Piatta, mentre è al vaglio dei tecnici il progetto preliminare per la costruzione di un nuovo pozzo di captazione idrica nella medesima zona. I provvedimenti più rapidi verranno attuati nell’arco dei prossimi quindici giorni e riguardano il cimitero comunale, con l’aggiunto di cento loculi e la sostituzione della centralina posizionata sul cancello. A breve prenderanno inoltre il via i lavori per il nuovo parcheggio di via Uberto da Masanzana, che aprono il capitolo dedicato alla viabilità nella missiva firmata dal sindaco. La piattaforma, si legge tra le righe, sarà denominata “parcheggio di via Campagna“, in ricordo del nome attribuito alla via nel XVIII secolo. Di aree sosta si parla anche a proposito di una collaborazione con il comune di Brissago per le problematiche di via Piano con la regimentazione delle acque e con la carenza di posti auto che, ultimati i dovuti calcoli, verranno incrementati. In via San Martino, invece, così come per tutte le altre strade colpite dalla recente ondata di maltempo, inizieranno entro fine mese le operazioni di ripristino della pavimentazione.

Chiude la comunicazione il capitolo sulla sicurezza, suddiviso in due ambiti con altrettanti provvedimenti. Il primo riguarda l’adesione di Mesenzana ad un piano comunitario messo a punto per l’adozione di un impianto di “lettura targhe” che dietro la supervisione delle forze dell’ordine, consentirà di gestire con il supporto della tecnologia le segnalazioni di macchine sospette. Proprio in merito alle segnalazioni dei cittadini, riguardanti però i lampioni guasti e fuori uso, il secondo punto informa i mesenzanesi alle prese con il disagio, che un’indagine conoscitiva è stata affidata agli esponenti del Gran Consiglio, e che un sollecito per il ripristino delle lampade difettose è stato inoltrato ad Enel Sole, incaricata per la gestione dell’impianto.

“Vorrei precisare – afferma Alberto Rossi nelle righe conclusive della sua lettera – che l’amministrazione, nonostante i minori proventi e trasferimenti di danaro da parte dello stato, si è sempre impegnata per realizzare delle opere pubbliche, e qui lo dico con orgoglio, senza aumentare le tasse comunali“.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127