Luino | 3 Dicembre 2018

Luino, al via il bando per il progetto di rinascita del Lido. “Importante recuperare le piscine”

Pubblicata la gara, entro Natale la scelta del progettista. Il sindaco Pellicini: "Recuperiamo un luogo di grande fascino e puntiamo sul concorso dei privati"

Lo scorso luglio era stato il sindaco Andrea Pellicini ad annunciare la riqualifica del Lido di Luino. Se per il 2019 è previsto un investimento di 600mila euro con l’obiettivo di recuperare il fabbricato principale, nel 2020 vi è intervento di un milione di euro per la riqualificazione delle aree esterne del Lido, con l’obiettivo di stimolare i privati nella realizzazione dell’opera.

Dalle prime informazioni, quest’estate, il comune dovrebbe aprire due mutui per i lavori di sistemazione e utilizzare, per una piccola parte del progetto, i ristorni dei frontalieri. Oggi, però, il comune scrive un’altra pagina di questo importante progetto, che andrebbe a ridare ai luinesi e a tutti i cittadini una tra le strutture più amate da giovani e famiglie, grazie alle piscine esterne e alla discoteca che una volta accoglieva migliaia e migliaia di persone.

Negli scorsi giorni è stata pubblicata la gara di progettazione del Lido di Luino ed entro Natale ci sarà la scelta del progettista, dopo la pubblicazione della determina n.653 del 29 novembre, nella quale è stato avviato l’iter per l’affidamento di un incarico professionale esterno (determinazione a contrattare) per la rigenerazione del complesso. Oltre a questo, però, era stato proprio il primo cittadino, poco prima dello scorso consiglio comunale, ad annunciare che a gennaio ci sarà l’adozione del nuovo PGT, nel quale saranno perse decisioni importanti sull’ex area Visnova e sull’area Ratti, adiacente al Lido.

“La pubblicazione della gara di progettazione del nuovo Lido di Luino – commenta entusiasta il sindaco Andrea Pellicini – è una tappa molto importante, che si inserisce nel quadro complessivo della riqualificazione degli immobili comunali a lago, dal palazzo municipale all’imbarcadero, fino al palazzo Verbania e alla nuova canottieri. Il lido rappresenta poi un luogo di grande fascino per tante generazioni che lo hanno vissuto e il suo mito non poteva andare perduto”.

“Questa estate ho avuto modo di visitare il ‘Principino’ di Viareggio, storico bagno di inizio novecento, appena restaurato in modo elegante con un chiaro richiamo alla tradizione. Questa è la via da percorrere – continua il sindaco -. Sono anche certo che questo impulso pubblico richiamerà anche investitori privati che potranno terminare l’opera. Vorrei che si recuperassero anche le piscine, in passato ingiustamente sacrificate ai più facili guadagni della discoteca. Il lido dovrà essere un luogo per tutte le età, ma i bambini e i ragazzi del territorio ne dovranno essere i protagonisti più importanti”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127