EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Mesenzana | 25 Ottobre 2018

Mesenzana, al via la sistemazione del bacino idrico. Possibili disagi per i residenti

I lavori si svolgeranno in località Piatta per ragioni di prevenzione e potenziamento dell'acquedotto. La durata prevista è di alcuni mesi

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Con l’inizio di un importante intervento presso il bacino idrico sito in località Piatta a Mesenzana, finalizzato ad ottenere un più efficiente volume complessivo di acqua potabile, il parcheggio situato in via Ramelli sarà inutilizzabile per tutta la durata del cantiere, in modo tale da garantire l’esecuzione dei lavori in completa sicurezza.

A comunicarlo è l‘amministrazione comunale, che consiglia ai residenti il parcheggio di via Torre, sotto la chiesa, come soluzione per raggiungere nel minor tempo possibile le abitazioni circostanti, sfruttando il collegamento con via Montello e via della Chiesa che conduce alla strada principale.

Nello stesso avviso diffuso dal comune sono riportati inoltre i dettagli del progetto, dotato di una doppia valenza. Da una parte la prevenzione, per la necessità di tutela dal dissesto idrogeologico, dall’altra come detto il potenziamento dell’acquedotto. Questi dunque gli obiettivi riportati nella nota firmata dal sindaco Alberto Rossi, connessi nello specifico alla sistemazione degli argini e alla pulizia dell’alveo del rio di Pianazzo, nonché al recupero del bacino idrico di Piatta.

Per quanto riguarda quest’ultimo punto, dal documento si apprende che il bacino è “il più vecchio” tra quelli dell’acquedotto comunale, e che risulta in disuso da decenni. “Dopo un approfondito studio geologico, è stato appurato che il bacino e la rete di sorgenti ad esso connesse, rappresentano una buona risorsa idrica (a costo zero perché del tipo ‘a caduta’) che può integrare l’attuale disponibilità offerta dalle altre reti”.

Contestualmente hanno preso il via le operazioni necessarie a definire uno studio di fattibilità dedicato all’eventuale realizzazione di un pozzo idropotabile, il quale andrebbe ad aumentare ulteriormente la disponibilità di acqua. L’intera opera ha un costo complessivo di 89.360 euro, coperto per la somma di 70mila euro da fondi del Consorzio BIM Ticino inseriti in un bando di Comunità Montana Valli del Verbano.

L’intervento durerà qualche mese – conclude il sindaco – ma sarà nostra cura provvedere al ripristino almeno parziale del posteggio appena possibile”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127