Leggiuno | 8 Maggio 2024

Lavori in corso alla presa a lago di Leggiuno

Obiettivo: mettere in sicurezza l’accesso e modernizzare l’impianto, il tutto senza mai interrompere la captazione. Interventi di questo tipo previsti anche a Besozzo, investimenti pari a 6,5 milioni

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Prendere l’acqua dal lago per immetterle nelle reti di distribuzione dell’acqua potabile, dopo i necessari interventi di potabilizzazione. Succede già in molte realtà, compresa la provincia di Varese, dove sono attualmente attive due prese a lago: quella di Lavena Ponte Tresa e quella di Leggiuno.

Quest’ultima è attualmente al centro di un importante intervento di revamping volto alla messa in sicurezza e alla riqualificazione dell’impianto. Tutti i lavori vengono eseguiti senza mai interrompere la captazione dell’acqua, continuando dunque a garantire l’approvvigionamento.

La presa ha una portata media di 22 litri al secondo, con picchi fino ai 44 l\s. Le pompe sono tre e funzionano in modo alternato, a seconda delle esigenze. «La crisi idrica che abbiamo vissuto nell’estate del 2022 ha reso evidente l’esigenza di interventi capaci di mitigare gli effetti della siccità», spiega Beatrice Donizetti, Responsabile Acquedotto dell’Area Interambito di Alfa. «Quello alla presa lago di Leggiuno ne è una valida dimostrazione».

NUMERI ALLA MANO. I lavori rientrano in un più ampio programma di interventi che, per un finanziamento complessivo di 6,5 milioni di euro, prevede di intervenire, oltre che a Leggiuno, anche a Vergiate (al serbatoio Fontanone), a Besozzo (al serbatoio Fornaci) e ai due serbatoi pensili di Castiglione Olona e ad Albizzate.

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127