Luino | 16 Settembre 2018

Luino, scontro tra la consigliera Nogara e il sindaco Pellicini: “Amareggiata, deriso il mio lavoro”

La mensa scolastica e il cortile inutilizzato alle scuole di Voldomino hanno creato polemiche tra maggioranza e minoranza. "La lista dei lavori si allunga ogni giorno"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Oltre i problemi legati ai rincari sui buoni pasto della mensa scolastica a Luino, che hanno creato non pochi malumori tra i genitori dei piccoli alunni, nel primo giorno di scuola il cortile delle elementari di Voldomino vedeva al suo interno la presenza di una ruspa che non ha permesso agli studenti di poter utilizzare l’area.

Per questa ragione a criticare i ritardi nei lavori è stata la consigliera di minoranza del gruppo “L’altra Luino”, Enrica Nogara, che ha voluto sottolineare quanto il problema, in aggiunta alle problematiche in alcuni servizi igienici e alle mancate riparazioni di vetri e finestre, fosse sentito ed evidente. Dal canto suo, però, il sindaco Pellicini, in una dura replica, ha reputato le parole di Nogara “fuori luogo”.

“Devo ammettere che la reazione del sindaco Pellicini alla mia critica sul ritardo dei lavori nella scuola di Voldomino mi ha stupito e amareggiato – esordisce Enrica Nogara -. Ai bambini (e ai loro genitori) che il primo giorno di scuola si trovano una scavatrice inattiva parcheggiata nel loro cortile si può fornire una spiegazione qualsiasi che lascia però ampio spazio a critiche più o meno accettabili”.

Quello che però mi amareggia è la visione denigratoria del lavoro sul territorio che io come consigliera cerco di fare per migliorare l’efficienza dei servizi alla popolazione – continua ancora la consigliera di minoranza -. Segnalazioni inascoltate, piccoli interventi richiesti e disattesi, suggerimenti che spesso provengono dai diretti interessati. Inutile ricordare che questa attività comporta una costante attenzione che viene purtroppo spesso disattesa o addirittura derisa”.

“La lista dei lavori richiesti durante l’anno scolastico e alla fine della scuola si allunga ogni giorno – spiega ancora la consigliera de “L’altra Luino” -: rubinetti che perdono, vetri da riparare, stipiti da mettere in sicurezza. Tutti interventi che servono a rendere migliore la vita di tutti i giorni e spesso per realizzarli serve solo buona volontà e un attento controllo dell’operato della macchina municipale. E’ questo controllo che noi consiglieri chiediamo a chi ci amministra. Chiediamo solleciti, attenzione, esecuzioni puntuali”.

“Tutto questo spesso manca. Le segnalazioni cadono nel vuoto. Si rimanda. Si aspetta – conclude Nogara -. Ci sono altri lavori che sono portati all’attenzione del pubblico, più ridondanti e più di ‘immagine’ e quindi, dopo la pausa estiva, la scuola, le insegnanti, i bambini, i genitori, si ritrovano ancora i rubinetti che perdono, i vetri da cambiare, la vite da sistemare… e una scavatrice in cortile”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127