EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Varese | 29 Agosto 2018

Nel weekend la “Festa provinciale della Resistenza”. “Non ci arrendiamo per un’Italia migliore”

De Tomasi: "Viviamo in una brutta Italia, un’Italia che peggiora di anno in anno. E mai come in questo 2018 il nostro impegno è necessario. Ma non ci arrendiamo"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

È stata presentata oggi l’edizione 2018 della “Festa provinciale della Resistenza, promossa dall’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), in programma questo weekend (31 agosto-2 settembre) all’area feste della Schiranna.

Fortificare i valori della Resistenza oggi è più importante che mai” ha detto Ester De Tomasi, presidente ANPI Varese, a cui ha replicato Bassano Falchi, dirigente provinciale del PD e responsabile della “Festa dell’Unità” appena conclusasi: “Valori che naturalmente condividiamo pienamente. Siamo qui per dimostrarlo con il nostro impegno”. Proprio i volontari di Schiranna in Festa, infatti, saranno presenti il prossimo fine settimana per riaprire, ancora una volta, lo stand gastronomico in occasione di questo appuntamento.

Viviamo in una brutta Italia, un’Italia che peggiora di anno in anno. E mai come in questo 2018 il nostro impegno è necessario. Non ci arrendiamo, così come non si sono arresi i nostri partigiani” ha sottolineato De Tomasi, aggiungendo anche riferimenti all’attuale situazione europea. “Un’Europa preoccupante dove l’Italia purtroppo spicca nel peggiore dei modi. Un’Italia che chiede all’Europa di migliorare e poi peggiora senza soluzione di continuità”.

Oggi forse siamo pochi, così come pochi erano i nostri partigiani – ha concluso il numero uno provinciale di ANPI -. Eppure non si sono arresi. Si sono battuti coltivando la speranza di un’Italia migliore in un’epoca altrettanto buia. Si sono battuti e hanno vinto. E così faremo anche noi. Non ci arrenderemo mai in nome di un’Italia migliore”.

La “Festa provinciale della Resistenza” sarà inaugurata venerdì 31 agosto alle 16.30 alla presenza del sindaco di Varese Davide Galimberti e del presidente della Provincia di Varese Gunnar Vincenzi. Il programma prevede alle 17 la presentazione della mostra “Le conferenze di Zimmerwald e Kental e l’opposizione alla Grande Guerra”, con Riccardo Cattania del Circolo Culturale Filippo Buonarroti. Alle 19.30 sarà aperto lo stand gastronomico e alle 21 andrà in scena lo spettacolo del Collettivo Méliès “Il rumore del secolo”.

Alle 17 di sabato 1° settembre, invece, è fissato l’incontro con Giovanni Bloisi, il ciclista della Memoria, e alle 18 con Matilde Ceron della segretaria della sezione di Varese del Movimento Federalista Europeo per un incontro dal titolo “Per una Europa di pace”. Interverranno Antonella Bonoparte, responsabile del coordinamento provinciale di Libera a Varese e Mauro Sabbadini, presidente di Arci provinciale Varese, modererà Andrea Giacometti, direttore di Varesereport. Dalle 18 alle 19 sarà la volta di laboratorio di giochi e animazione per bambini con Noemi Bassani, mentre alle ore 21 un mini tributo a Fabrizio De Andrè di Stefano Tosi e Alex Barè con “Cattiva Strada”. A seguire il cantautore Alessio Lega.

Domenica 2 settembre la giornata inizierà alle 10 con Fabio Minazzi, ordinario di filosofia della scienza all’Università dell’Insubria di Varese, e Leonardo Visco Gilardi, presidente ANED (Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti), sul tema: “Il fondamento cosmopolita del Diritto alla pace”. Condurrà Michele Mancino, vicedirettore di Varesenews. Alle 12 incontro con i rappresentanti ANPI della sezione di Marzabotto e i partigiani della provincia di Varese, a cui seguirà un pranzo sociale. Alle 15.45 “La grande tradizione popolare e la magia dei Pupi Siciliani”, con il puparo Salvatore Giglio e alle 17 laboratorio di burattini per i più piccoli. Dalle 18.30 alle 19.30 “Impariamo i primi passi”, stage di danze popolari, mentre alle 21 si chiuderà con il Silly Farm Quartet, un viaggio attraverso la musica tradizionale irlandese, scozzese e bretone.

Vuoi lasciare un commento? | 1

Una replica a “Nel weekend la “Festa provinciale della Resistenza”. “Non ci arrendiamo per un’Italia migliore””

  1. giuanipetrotta@libero.it ha detto:

    Anche l’Anpi di Luino partecipa alla Festa provinciale della Resistenza.
    Il ritrovo, per organizzarsi con le macchie, è domenica 2 settembre nel parcheggio della Pretura di Luino alle ore 9.00. Ritorno a Luino per le ore 15,30.
    Anpi Luino – giovanni petrotta

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127