EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Milano | 15 Giugno 2018

AlpTransit e tutela del territorio, i comuni in Regione per le esigenze della linea Luino-Gallarate

Rinnovato il patto di collaborazione tra enti per il monitoraggio costante e il sostegno concreto allo sviluppo dei lavori. Niente novità per il trasporto passeggeri

Tempo medio di lettura: 2 minuti

L’Alto Varesotto stringe un patto di collaborazione e aggiornamento continuo con Regione Lombardia ed Rfi sullo stato dei lavori che porteranno all’attivazione di AlpTransit. Un accordo per coordinare al meglio gli interventi di viabilità, quelli già avviati e quelli ancora in fase di definizione, che si inseriscono nel pacchetto di esigenze dettate dalla futura linea del traffico merci.

Questo, nel complesso, il quadro emerso dall’incontro tenutosi ieri al Pirellone alla presenza dell’assessore regionale ai Trasporti, Claudia Terzi, del vicepresidente del Consiglio regionale, Francesca Brianza, del vicepresidente della Provincia di Varese, Marco Magrini, e di un nutrito gruppo di rappresentanti delle amministrazioni locali, composto da assessori e sindaci: i primi cittadini di Laveno (Ercole Ielmini), Vergiate (Maurizio Leorato), Taino (Stefano Ghiringhelli), Sangiano (Daniele Fantoni), Castelveccana (Luciano Pezza), Monvalle (Franco Oregioni), l’assessore ai Trasporti di Luino (Alessandra Miglio), quello ai Lavori Pubblici di Sesto Calende (Edoardo Favaron) e il vice sindaco di Ispra (Angelo Granata).

Tutti fiduciosi per la disponibilità emersa nel condividere costantemente l’andamento dei lavori, attraverso quello che, come riporta oggi La Prealpina, è già stato denominato “tavolo permanente” di dialogo e tutela del territorio. “Credo che l’incontro sia stato utile perché gli argomenti sul tavolo sono parecchi e complessi – ha affermato l’assessore Miglio tramite le pagine del quotidiano -, e richiedono risposte concrete per quel che riguarda le opere connesse all’apertura di AlpTransit, nonché all’aumento di capacità e allungamento dei treni”.

Tra queste risposte, considerate prioritarie dai comuni al centro della rivoluzione sui binari, l’assessore ha inoltre citato le opere di compensazione acustica e quelle legate ai nuovi sottopassi da inserire nel contesto urbanistico. Temi che toccano anche il delicato comparto della sicurezza e per i quali, sottolinea Miglio, “Siamo tutti determinati nel fare squadra“.

Ottimismo e sinergia confermati simultaneamente da Claudio Terzi e Francesca Brianza, attenti nel raccogliere le istanze degli amministratori e pronti a farsi carico di un rinnovato ruolo di monitoraggio e di sostegno per i finanziamenti necessari.

Se sul versante AlpTransit risultano quindi definite le linee guida per affrontare gli impegni da qui ai prossimi mesi, altrettanto non si può dire per le problematiche inerenti il trasporto passeggeri, che tra ritardi, soppressioni dei viaggi e disagi stanno letteralmente compromettendo l’affidabilità della linea luinese. A tale proposito, risale all’inizio della settimana la lettera inviata dal sindaco Pellicini al governatore Fontana, contenente la richiesta di individuare al più presto un piano di rilancio che preveda, anche in questo caso, un’unione di intenti tra Regione e comune. Per questo ulteriore tavolo bisognerà però attendere nuovi sviluppi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127