Varese | 19 Aprile 2018

Numerose le esperienze delle case vacanza del Centro Gulliver. “Un altro importante momento di formazione”

Per gli ospiti delle diverse strutture il tempo libero viene convertito anche in tempo lavorativo e relazionale. “Un’ottima esperienza di socializzazione per tutti”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Com’è noto, al Centro Gulliver di Varese, polo di recupero per persone affette da dipendenze e malati psichiatrici, ci si prende cura di contesti di fragilità, ma soprattutto si lavora quotidianamente perché le persone non arrivino a farsi del male, coltivando sane passioni e interessi costruttivi. Nasce da questa motivazione la grande attenzione rivolta ai momenti liberi, visti come tempi propizi per generare benessere. Vacanza e svago, certo, ma anche tempo di qualità, durante il quale approfondire amicizie e coltivare relazioni positive.

Casa Nazareth è situata a Riva Valdobbia, in provincia di Vercelli. Dispone di 25 posti letto e viene data in autogestione a gruppi. “Conosco da tanti anni questa struttura – racconta Maurizio, che ha trascorso qui del tempo con la propria famiglia -. Ne apprezzo le grandi potenzialità, sia come posizione ai piedi del Monte Rosa, sia come situazione di autogestione, che permette molta libertà. Si può stare immersi nella natura, fare gite nel bosco o percorsi escursionistici più impegnativi, c’è anche la possibilità di fare rafting. È una casa di montagna molto accogliente anche per attività di gruppo”.

Per gli amanti del mare, c’è poi Casa Stella Maris, a Laigueglia, in provincia di Savona, che viene messa a disposizione di gruppi e famiglie da giugno a settembre. Dispone di 60 posti letto ed offre la possibilità di soggiornare in pensione completa, mezza pensione o autogestione. “Per gestire Casa Stella Maris attiviamo alcuni ospiti del Centro Gulliver, che si occupano del servizio ai tavoli e delle attività di pulizia degli ambienti. A Laigueglia hanno l’opportunità di sperimentarsi in un’esperienza professionalizzante, mettendosi alla prova con orari e ritmi di lavoro, nella cura degli spazi e dei servizi offerti, ma anche prodigandosi per il benessere delle persone in soggiorno” ha commentato la gerente Nausica.

La casa è dotata anche di una spiaggia privata, raggiungibile con una passeggiata sul lungomare. “La prossima sarà la quinta estate che presto servizio ai Bagni Gulliver – ha affermato Luciano, il bagnino -. Sono contento di quest’esperienza. Negli anni ho visto molti cambiamenti: la spiaggia è stata attrezzata con più ombrelloni, sdraio e lettini, sono stati rifatti i servizi igienici. Negli ultimi anni abbiamo sempre più persone che arrivano da tutte le regioni d’Italia”.

Tanti i gruppi tra cooperative sociali, centri educativi, oratori e parrocchie, anche di affezionati che ritornano ogni anno. “Per noi è diventata quasi una tradizione. I ragazzi aspettano questo momento – ha spiegato don Nicola, responsabile della pastorale giovanile delle Parrocchie di SS. Quirico e Giulitta e S. Maria del Carmine di Solaro (MI) -. Per i nostri ragazzi la vacanza a Laigueglia è un importante momento di formazione. Da 5 anni porto una quarantina di adolescenti al mare a settembre. Mare e svago, ma anche momento di rilancio e provocazione in un periodo delicato della loro vita, l’inizio di un nuovo ciclo di studi, e poi c’è la possibilità di godere di una spiaggia sicura e di fare escursioni nell’entroterra ligure. Un’ottima esperienza di socializzazione per tutti.”

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127