Marchirolo | 15 Aprile 2018

Bevono “vino della casa” in un ristorante della Val Marchirolo, due anziani intossicati

Il signore di 76 anni è ancora in prognosi riservata, la moglie sta meglio. Dopo aver bevuto vino da una brocca si sono sentiti male. Probabile un errore

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Brutta avventura ieri per una coppia di anziani, di 76 e 74 anni, residente a Cunardo, che si era recata a pranzare in un ristorante della zona della Val Marchirolo. A raccontarlo stamane è il quotidiano “Prealpina“. I due hanno ordinato vino sfuso e, una volta arrivato in tavola all’interno di una brocca, lo hanno bevuto.

Fin qui nulla di male, una cosa normalissima che capita a chiunque. Il problema, però, è che i due cominciano a sentire un forte bruciare alla gola, come se qualcosa li avesse ustionati all’interno. Avvertito il personale, immediatamente vengono portati al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Luino, visto che in un primo momento le loro condizioni non sembravano gravi, ma qui è evidente che i due abbiano ingerito una sostanza caustica.

Con il passare del tempo, infatti, gli effetti della sostanza aggravano le loro condizioni e intorno alle 17 i due vengono trasferiti all’ospedale di Circolo di Varese in elisoccorso ed entrambi vengono ricoverati nella sala emergenze del Pronto soccorso. Mentre la donna attualmente è in via di miglioramento, lui resta in gravi condizioni.

Sull’accaduto stanno indagando i Carabinieri della Stazione di Marchirolo, intervenuti sul posto per ricostruire le cause dell’intossicazione, e l’ATS. Dalle prime informazioni parrebbe che si tratti di un errore, derivante dalla pulizia della brocca con questa sostanza caustica.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127