Luino | 24 Marzo 2018

Luino, dal progetto “Il cuore non ha confine” 2400 euro destinati in beneficenza

Metà del ricavato è andata al progetto di sartoria in Congo e l'altra metà è stata suddivisa in parti uguali tra Anffas Luino, Costa Sorriso e Blindly Dancing

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il cuore, quando lo si interpella, riscalda. E’ cosa nota. Sarà forse per questo, oltre che per le ottime performance  degli artisti e per la riuscita collaborazione tra le associazioni, che il pubblico è arrivato numeroso e se ne è andato soddisfatto.

Ottima è stata la risposta dei cittadini di Luino, che hanno partecipato numerosi allo spettacolo con sfilata di abiti africani, lo scorso lunedì 19 febbraio, al teatro Sociale di Luino. E così ora il progetto “Il cuore non ha confini”, sta veleggiando verso l’Africa. Proposto dall’associazione Aisu, è stato realizzato grazie alla buona riuscita del lavoro in rete con altre associazioni: Anffas, Costa sorriso, Blindly Dancing, L’Altra Me, Croce Rossa, Costruttori di pace, Banca del Tempo, Soms e Aurora. Un riconoscimento particolare alle studentesse e agli studenti dell’Istituto Professionale di Luino, che con le loro insegnanti hanno dato veramente il meglio per il trucco e le acconciature.

Grazie alla generosità di chi ha partecipato all’iniziativa, in occasione della serata sono stati raccolti 2400 euro, di cui la metà è andata al progetto di sartoria di Dondì in Congo, e 1200 euro sono stati suddivisi in parti uguali tra Anffas, Costa Sorriso e Blindly Dancing che hanno partecipato in modo fattivo all’iniziativa. Ai 1200 euro destinati a Dondì, sono state aggiunte altri 1200 euro raccolti in occasione delle sfilate dello scorso anno, 2017, organizzate in collaborazione con “L’Altra Me” e con “No Violenza Donna”, frutto di donazioni da parte di soci Aisu. In conclusione la cifra inviata alla missione è stata complessivamente di 2400 euro.

Un grazie di cuore agli sponsors che con il loro prezioso contributo hanno aiutato a coprire le spese. Alle amiche africane, che già stanno operando nella sartoria da poco allestita, e che hanno contribuito alla realizzazione della sfilata inviando alcuni vestiti da loro confezionati, auguriamo buon lavoro e speriamo che la simpatica e coinvolgente iniziativa possa avere una continuazione nell’amicizia che ormai è stata instaurata. Il progetto nel frattempo, ha trovato una ulteriore sviluppo. Grazie alla donazione di macchinari da parte della Valcuvia Srl, in collaborazione con il console onorario della Tanzania Marco Conca, verrà avviata la produzione di capi di abbigliamento, partendo dall’Istituto Scolastico Karanga in Tanzania, dove sarà avviata la formazione.

“L’esperienza ci insegna – spiega in conclusione il presidente Aisu Sergio Moalli – che se vengono unite le forze e gli entusiasmi, i risultati si moltiplicano”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127