Luino | 12 ottobre 2017

Domenica a Luino il Premio Chiara alla Carriera a Valerio Massimo Manfredi, Pellicini: “Grande prestigio”

Sarà intervistato da Luca Crovi, mentre condurrà Claudia Donadoni. L'ingresso è libero fino ad esaurimento posti. L'appuntamento è per le ore 17

Domenica 15 ottobre alle ore 17.00 al Teatro Sociale di Luino verrà conferito il Premio Chiara alla Carriera a Valerio Massimo Manfredi. Questa la motivazione che ha portato gli organizzatori ad insignire lo scrittore del più famoso premio culturale della nostra provincia. “Appassionato studioso e ricercatore del mondo antico ne ha saputo ricostruire in maniera affascinante geografie, eventi e personaggi nei suoi romanzi e nei suoi racconti. A una precisa rappresentazione storica ha da sempre unito un’incredibile talento narrativo capace di dare forma epica e poetica alle fonti storiche. I miti greci e latini, le vicende sociali e politiche di città come Roma, Sparta e Atene, le biografie di personaggi come Alessandro Magno hanno permesso a Manfredi di costruire saghe in cui è difficile distinguere la fantasia dalla realtà“.

“Siete tutti benvenuti ad un evento culturale di grande prestigio e di consolidata tradizione – spiega il sindaco di Luino, Andrea Pellicini -, che celebra Piero Chiara e conferisce ulteriore prestigio alla sua Città”.

Valerio Massimo Manfredi (Modena, 1943) è uno scrittore di narrativa e saggistica, giornalista, autore e conduttore televisivo, autore di sceneggiature cinematografiche e televisive, archeologo specializzato in topografia antica. Ha insegnato in prestigiosi atenei, in Italia e all’estero, e condotto spedizioni e scavi in vari siti del Mediterraneo, pubblicando in sede accademica numerosi articoli e saggi. Come autore di narrativa, ha pubblicato con l’editore Mondadori ventitrè tra romanzi e raccolte di racconti: Palladion, Lo scudo di Talos, L’Oracolo, Le Paludi di Hesperia, La Torre della Solitudine, Il faraone delle sabbie (Premio librai città di Padova), la trilogia Alexandros, pubblicata in 39 lingue in tutto il mondo, Chimaira, L’ultima legione, da cui è tratto il film prodotto da Dino De Laurentiis, L’Impero dei draghi, Il Tiranno (Premio Corrado Alvaro e Premio Vittorini), e L’armata perduta.

Luca Crovi (Milano, 1968), che intervisterà domenica al Sociale Manfredi, è un critico rock, conduttore radiofonico, ha scritto per Il Giornale, Max, Italia Oggi e collabora con la rivista Suono. Dal 1991 è redattore presso la Sergio Bonelli Editore, dove si occupa della collana Almanacchi. Un suo racconto è stato pubblicato nell’antologia Misteri (1992, Camunia). Ha pubblicato per Puntozero il saggio Delitti di carta nostra (Premio Aquicon 2001) e curato l’antologia del brivido L’assassino è il chitarrista assieme a Franz Campi. Nel 2002 ha pubblicato la monografia sul thriller italiano Tutti i colori del giallo e il saggio Mr Fantasy – Il mondo segreto di Tolkien. Nel 2013 ha pubblicato Noir. Istruzioni per l’uso e ha curato, assieme a Claudio Gallo, l’antologia salgariana Cuore di Tigre (Piemme).

La conduzione invece sarà affidata a Claudia Donadoni, diplomata presso l’Accademia d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Si laurea in Scienze della Comunicazione e dal 2007 è giornalista pubblicista. Interprete di spettacoli, autrice, ideatrice e/o conduttrice di format televisivi, settimanali di informazione e di redazionali pubblicitari e grandi eventi.

L’albo d’oro del Premio Chiara alla Carriera.

2016, Premio Chiara alla Carriera a Lina Wertmüller. “Per aver ricoperto a teatro, in televisione e al cinema, ruoli di primissimo piano, come autrice di testi e film sempre moderni e irriverenti. Una lunghissima carriera cominciata al fianco di Federico Fellini, prima regista donna a ricevere la nomination all’Oscar”.

2015, Premio Chiara alla Carriera a Daniel Pennac. “Per aver saputo diffondere con le sue opere la passione per la lettura e l’immagine di un mondo aperto, multietnico, solidale, in cui tutti noi vorremmo abitare. Un mondo in cui ironia e tragedia si incontrano in maniera felice”.

2014, Premio Chiara alla Carriera a Luis Sepulveda. “Per aver saputo trasmettere coraggio, impegno civile e originalità letteraria nei suoi racconti, nei suoi romanzi, nelle sue poesie e nelle sue favole. Opere capaci di far viaggiare e sognare i lettori di tutto il mondo”.

2013, Premio Chiara alla Carriera a Ermanno Olmi. “Nel corso di una lunga carriera contrassegnata da riconoscimenti internazionali, Ermanno Olmi ha saputo raccontare le più profonde transizioni che hanno caratterizzato la storia sociale e culturale del nostro paese. Anche apprezzato documentarista, Olmi continua a rivelare una poetica personalissima, dall’alto valore non soltanto cinematografico, ma letterario e artistico nel senso più completo”.

2012, Premio Chiara alla Carriera a Paolo Villaggio. “Il Premio Chiara alla Carriera viene conferito a Paolo Villaggio per l’originalità con cui, attraverso la sua grottesca e dissacrante ironia, ha saputo evidenziare, in scritti, al cinema, in teatro, in televisione, vizi e virtù degli Italiani”.

2011, Premio Chiara alla Carriera a Franca Valeri. “Il Premio Chiara alla Carriera viene conferito ad Franca Valeri per l’intelligenza e l’ecletticità con cui, come scrittrice, attrice, ha stigmatizzato, con raffinata e caustica ironia, le frivolezze e le ipocrisie degli italiani, dando vita a personaggi capaci, oltre che di far ridere, di far riflettere su vizi e vizietti pubblici e privati”.

2010, Premio Chiara alla Carriera a Andrea Camilleri. “Il Premio Chiara alla Carriera viene conferito ad Andrea Camilleri, per avere sedotto l’intero pianeta con la grazia inarrivabile delle sue storie, quintessenza di una Sicilia verissima ed inventata”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"