EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Canton Ticino | 27 Settembre 2017

Ticino, dal primo ottobre riaprono i valichi minori anche nelle ore notturne

L'amministrazione federale delle dogane: "I valichi di Novazzano-Marcetto, Pedrinate e Ponte-Cremenaga saranno riaperti di notte a partire da sabato prossimo"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

L’amministrazione federale delle dogane (AFD) ha annunciato che i valichi di Novazzano-Marcetto, Pedrinate e Ponte Cremenaga saranno riaperti di notte a partire da sabato prossimo (ndr, primo ottobre). Dal mese di aprile, le tre frontiere di confine erano chiusi dalle 23 fino alle 5 di mattino, e avevano creato numerose polemiche tra i partiti svizzeri e quelli italiani, con gli amministratori che più di una volta si sono attaccati a vicenda.

“La fase di test di sei mesi si concluderà il 30 settembre”, hanno dichiarato le autorità a Berna. Il provvedimento, è utile ricordarlo, era stato adottato per poter raccogliere dati e contrastare il fenomeno della criminalità trasfrontaliera. Un rapporto dettagliato su questi sei mesi, infatti, sarà inoltrato al Consiglio federale. Stando a una prima analisi dei dati raccolti, è emerso che mediamente un quinto dei veicoli che transitano da questi valichi provengono dalla Confederazione, l’80% del rimanente dall’Italia.

Le reazioni a questa decisione non si sono fatte attendere a sud delle Alpi. La consigliera nazionale Roberta Pantani, infatti, ha inoltrato – si legge su RSI.ch – un’interpellanza al Consiglio federale chiedendo se non si poteva attendere l’invito del rapporto delle guardie di confine prima di togliere la misura e se, alla luce del rapporto allestito, il Governo non intenda confermare e ampliare tale provvedimento su tutti i valichi secondari.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127