Barcelona | 20 Agosto 2017

Barcelona, è caccia ai killer: blitz a Ripoll e Manlleu. Per l’Isis il prossimo obiettivo è l’Italia

Le operazioni rientrano nella caccia a Younes Abouyaaqoub, il giovane marocchino che si ritiene possa essere stato alla guida del furgoncino

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Blitz dei Mossos d’Esquadra, la polizia catalana che sta conducendo le indagini sugli attentati di Barcellona e Cambrils, a Ripoll – cittadina vicina a Girona da dove provengono gran parte dei componenti della cellula terroristica responsabile dell’attacco sulla Rambla – e a Manlleu, altro centro vicino al capoluogo catalano.

Le operazioni – come si legge sull’agenzia di stampa Adnkronos – rientrano nella caccia a Younes Abouyaaqoub, il giovane marocchino che si ritiene possa essere stato alla guida del furgoncino che ha seminato terrore e morte giovedì pomeriggio sulla Rambla.

“L’inchiesta continua e continuiamo a lavorare. Stiamo cercando una persona legata agli attacchi. Non possiamo confermare il grado di coinvolgimento” di questa persona ancora in fuga, scrive la polizia catalana sull’account ufficiale Twitter dei Mossos d’Esquadra. Che in un altro tweet aggiungono: “Non giocate con la sicurezza. Dare false informazioni può creare solo allarme e panico non necessario”.

Intanto, ieri, un canale della piattaforma Telegram legato all’Isis indica l’Italia come prossimo obiettivo. Lo ha riferito il Site, il sito Usa diretto da Rita Katz di monitoraggio dell’estremismo islamico sul web. Proprio per questa ragione, dopo gli attentati in Catalunya, sono aumentate le misure di sicurezza sia a Milano che a Roma.

(Foto © Facebook Mossos d’Esquadra. Generalitat de Catalunya)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127