EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
12 Dicembre 2016

Ecco i ministri di Gentiloni: tante conferme, poche e importanti novità. Questa sera il giuramento

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il neo-presidente del Consiglio incaricato, Paolo Gentiloni, ha diramato da poco la lista dei ministri che comporranno il suo Governo. Tante conferme, poche e importanti novità Alle 20 giurerà in Quirinale. Si sfila, invece, Denis Verdini: “No fiducia senza rappresentanza”.

Ecco i ministri di Gentiloni, tante conferme poche novità. Questa sera il giuramento in Quirinale

Ecco i ministri di Gentiloni: tante conferme, poche e importanti novità. Questa sera il giuramento. Paolo Gentiloni ha sciolto la riserva e alle 20 il giuramento. Ma mentre il premier incaricato è a colloquio con Mattarella scoppia la ‘grana’ Verdini. Il leader di Ala in una nota sottoscritta anche da Enrico Zanetti afferma che non voterà la fiducia “senza rappresentanza” nella compagine governativa.

L’elenco. Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano; Ministero dell’Interno, Marco Minniti; Ministero della Giustizia, Andrea Orlando; Ministero della Difesa, Roberta Pinotti; Ministero dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan; Ministero dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda; Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Maurizio Martina; Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti; Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio; Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti; Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli; Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini; Ministero della Salute, Beatrice Lorenzin; Ministro per le Riforme Costituzionali e i rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro; Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Marianna Madia; Ministro per gli Affari regionali e Autonomie, Rico Costa; Claudio De Vincenti, Per la coesione sociale e per il Mezzogiorno; Luca Lotti per lo Sport; Sottosegretario di Stato e Sottosegretario del Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi.

Verdini: “No fiducia senza rappresentanza”. A incontro in corso tra Gentiloni e Mattarella si è sfilato Denis Verdini, il cui appoggio al nuovo governo sembrava scontato. Il motivo è la mancanza di incarichi di rilievo nel nuovo esecutivo. “Non voteremo la fiducia a un governo che ci pare al momento intenzionato a mantenere uno status quo, che più dignitosamente sarebbe stato comprensibile con un governo Renzi-bis”. Così Denis Verdini e Enrico Zanetti in una nota, affermando che il governo “deve assicurare il giusto equilibrio tra rappresentanza e governabilità, senza rinunciare, in nome di pasticciate maggioranze, a quest’ultimo principio”.

Un problema per il governo. Perché il gruppo di 18 senatori di Ala resta per il governo Gentiloni decisivo la maggioranza al Senato.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127