EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
15 Novembre 2015

Eutanasia, due anni fa la petizione in Parlamento. Qual è oggi la situazione?

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Oltre 60 parlamentari hanno scritto nei giorni scorsi alla presidente della Camera, Laura Boldrini, per chiederle di inserire nel calendario d’Aula le proposte di legge riguardanti il fine vita. La lettera è stata scritta dai parlamentari che fanno parte dell’Intergruppo parlamentare per l’eutanasia e il testamento biologico e arriva in un weekend di mobilitazione dopo l’appello di Max Fanelli, malato di Sla di Senigallia, che ha chiesto un segnale da parte del Parlamento.

(avvenire.it)

(avvenire.it)

Eutanasia, due anni fa la petizione in Parlamento. Qual è oggi la situazione? La mobilitazione chiede di prendere in esame in particolare, tra le altre proposte di legge, quella nata da una petizione popolare che è stata depositata in Parlamento due anni fa, il 13 settembre 2013, ma il cui esame non è mai partito. Il testo prevede la possibilità di stilare un testamento biologico: “Un atto scritto autenticato dall’anagrafe del Comune di residenza” nel quale si chiede l’applicazione dell’eutanasia. E prevede che ogni cittadino possa rifiutare l’inizio o la prosecuzione dei trattamenti sanitari o della terapia nutrizionale.

In Parlamento sono previste altre proposte di legge in materia. Una, depositata sempre all’inizio del 2013, e a prima firma dell’ex sindaco di Roma Ignazio Marino, prevede nell’articolo riguardante il ‘Consenso informato’ che il trattamento sanitario sia “subordinato all’esplicito consenso dell’interessato precisato in modo libero e consapevole”. (ANSA)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127