5 Agosto 2015

Sagra della Patata di Cunardo: grande festa per raccogliere fondi a favore della Scuola Materna

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“E’ la festa di beneficenza più buona che c’è”, scrivono gli organizzatoriL’idea nasce dalla volontà di raccogliere fondi a favore della Scuola Materna del paese è nata nove anni fa da un gruppo di volontari sostenuto dal Consiglio di amministrazione della scuola.

La scuola materna di Cunardo

La scuola materna di Cunardo

La Sagra della Patata di Cunardo, arrivata alla nona edizione. Negli anni questa felice intuizione si è trasformata in una delle più grandi ed apprezzate sagre gastronomiche della Provincia di Varese ed è diventata un fondamentale momento di raccolta fondi per sostenere l’attività didattica della Scuola Materna di Cunardo. Infatti, nel paese non è presente una primaria pubblica e da oltre 130 anni l’educazione dei cunardesi più piccoli è affidata all’asilo infantile, nato nel 1882 come ente morale oggi è un istituto paritario. Il bilancio si regge sul contributo del Comune, sulle rette, sui contributi del Ministero e della Regione (ndr, questi ultimi purtroppo in costante diminuzione) e, sempre di più, sulle entrate straordinarie come ad esempio quelle derivanti dalla Sagra. Per questo tutte le associazioni e tanti volontari della comunità sono mobilitati. Dal Sindaco al Parroco, dallo studente al pensionato, tutti impegnati in questi giorni a sbucciare patate, con l’obiettivo di un ennesimo successo.

Il programma della “Sagra della patata”. La festa inizierà presso la Baita del fondista (via per Bedero) venerdì 7 agosto, alle 19 è prevista l’apertura delle cucine, continuerà sabato 8 e chiuderà domenica 9 agosto con il pranzo alle 12, alle 14.30 l’animazione per i bambini, alle 16 la merenda e la cena dalle 19 (con tensostruttura coperta in caso di maltempo).

Tante le specialità a base di patata fresca da gustare: gnocchi, tortino di patate, polipo e patate, patate saltate con cipolla, salciccia, arista, tomino, scaloppine e uova all’occhio di bue, tutti accompagnati da purè, grigliata mista di carne, fritto misto di pesce (solo il venerdì sera), patatine fritte da patata fresca e le immancabili frittelle dolci di patata. Oltre 100 persone al lavoro per 40 quintali di patate pronti per essere cucinati e venduti. Si mangia bene e si fa del bene, per questo è la festa di beneficenza più buona che c’è.

manifesto

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127