15 Febbraio 2015

Luino ed il varesotto nella morsa della neve, Barozzi: “Ringrazio i tecnici ed i volontari per il lavoro che stanno svolgendo”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Da ieri sera il varesotto è stato colpito da abbondanti nevicate che hanno creato non pochi problemi alla popolazione. E’ mancata corrente a tratti, a partire da questa mattina, nel luinese, in Valcuvia, nella zona della Valtravaglia e tra Cunardo e Ganna. Diversi disagi li ha subiti anche il traffico. Decine e decine gli interventi del Vigili del Fuoco, con alberi e rami caduti in strada che hanno causato danneggiamenti alle linee elettriche della media tensione. Tante le critiche dei cittadini sui social network per la mancata pulizia delle strade.

Il nuovo tratto di lungolago a Luino, sullo sfondo Piazza Libertà e l'hotel Ancora (facebook.com - © Alessandro Bordin)

Il nuovo tratto di lungolago a Luino, sullo sfondo Piazza Libertà e l’hotel Ancora (facebook.com – © Alessandro Bordin)

La neve nel varesotto ed anche nella zona del luinese. E’ caduta in modo abbondante la neve nel corso della scorsa notte in tutta la zona del varesotto. Diversi i problemi causati alla popolazione con la mancanza di corrente, conseguita alla caduta di piante ed alberi che ha danneggiato le linee elettriche. Disagi anche nel traffico ed anche per questo motivo si sono registrati numerosi interventi dei Vigili del Fuoco in tutta la provincia di Varese. Le zone più colpite sono state quelle della Valcuvia e del luinese. Problemi sulle strade anche a Cremenaga e Ponte Tresa, mentre la mancanza di corrente si è verificata a Ganna, Cunardo, Luino e Porto Valtravaglia. La situazione in queste ore sembra tornare lentamente alla normalità, nonostante su Facebook gli utenti del varesotto abbiano criticato gli operatori per la pulizia delle strade e per la mancanza di luce.

“Questa nevicata è di un’ eccezionalità che ha coinvolto tutta la Provincia, anche perché prevista solo a determinate quote – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici e alla Manutenzione, Alessandro Barozzi -.  Un ringraziamento va ai tecnici comunali, a tutte le associazioni e ai volontari che hanno collaborato in tempo reale. L’attenzione a Luino è stata rivolta agli alberi carichi di neve, in particolare ai cedri: sia a Luino Centro che a Voldomino si è prontamente intervenuti. Su comunicazione di ASPEM, si avvisa che a causa dei disagi causati dalla mancanza di corrente elettrica delle ultime ore, potrebbero verificarsi delle limitazioni nell’approvvigionamento di acqua potabile”. A partire dalle ore 14 gli operatori sono tornati ad effettuare la pulizia dei marciapiedi e la corrente elettrica sta tornando lentamente nelle abitazioni.

Da lunedì finito l’allarme neve. La Sala Operativa della Protezione Civile di Regione Lombardia ha comunicato che, a partire dalle 8 di domani, lunedì 16 febbraio, sarà revocato il livello di elevata criticità rischio neve sulle Prealpi ed, inoltre, verrà revocato il moderato livello di criticità per il rischio neve sulle Alpi Occidentali Valtellina e Valchiavenna, Prealpi centrali, Prealpi orientali, Oltrepo Pavese e Appennino.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127